People’s Poker, i “vecchi” tornei in pensione con onore

Fulmini21024ml9

 

 

 Nonnasaetta

  ha vinto l’ultimo Mezzanotte

  con le vecchia formula:

  da stasera si cambia

 

 

 

 

 

 

 

Il Gattopardo voleva che tutto cambiasse perché tutto restasse come prima. Noi di People’s andiamo oltre: tutto cambia perché tutto sia meglio di prima. Oggi partono i nuovi tornei (anche se conservano i vecchi nomi) coi minimi garantiti rialzati e strutture in parecchi casi modificate. In particolare, i tornei di alto livello sono stati resi più giocabili, a partire dal Super Sunday da 100mila garantiti. Il tutto ha portato il montepremi garantito all’impressionante cifra di 5 milioni di euro mensili, più di qualsiasi poker room italiana. Ergo: i “vecchi” tornei vanno in pensione, ma si tratta di una pensione davvero onorevole: il Mezzanotte di Fuoco, ad esempio, ieri a raggiunto i 21.870 euro di piatto da un garantito di 14mila (20mila da stasera). Ha vinto Nonnasaetta, che incassa 5.248 euro. The Big One da diecimila (15mila da stasera) si è portato a quota 17.550 e ha premiato Mister-asso con 4.650 euri. Magic Dream da 9mila è passato a 11.960. La parte del leone l’ha fatta Lv023z0112 che mette da parte 2.513 euro. Infine Double Stack: da 10mila garantiti a 14mila effettivi, con 3.024 euro di primo premio assegnati a Casadag.  E da stasera, si viaggia col turbo!