Pubblicato il in News

Korona-web

 

  Non basta cambiare nick

  per aggirare una squalifica:

  e Sferrone da secondo

  si trova primo

 

Non basta cambiare nick per aggirare la nostra giustizia sportiva. La commissione disciplinare ha infatti deciso  di estendere i provvedimenti presi nei casi gravi di collusion dal conto gioco con cui è stato messo in atto il comportamento scorretto a tutti i conti gioco intestati al giocatore colpevole di collusion. Tanto per fare un paragone calcistico, non è ammissibile che se un giocatore viene squalificato per tutto il campionato, si ripresenti sul campo con una parrucca e i documenti falsi. Analogamente il giocatore titolare del nickname DANGER_RAISE1, il cui conto è stato sospeso per collusion in occasione del People’s Team Freeroll Kranjsca Gora del 26 gennaio (dove tra l’altro si era aggiudicato un pacchetto) non avrebbe dovuto continuare a giocare con un altro conto intestato a suo nome e creato presso un altro operatore di gioco del network. Invece pochi giorni dopo la sospensione lo stesso giocatore ha partecipato al torneo PPTour Kranjsca Gora (1 Pacchetto Garantito)(ID:13014961) del 5 febbraio con il nickname DANGER_RAISE e ha vinto, dopodiché si è anche vantato in chat e sul blog della bravata. A seguito di questi fatti è stato deciso di sospendere tutti i conti gioco facenti capo a quel giocatore di squalificarlo anche dal secondo torneo che ha vinto.

Si aggiudica quindi il pacchetto l’utente SFERRONE, che si era classificato 2°.

Nell’augurarci che quanto accaduto sia di monito per tutti gli altri giocatori scorretti che tentano di aggirare i nostri provvedimenti compromettendo il nostro lavoro e la correttezza del  gioco sulla poker room.