Pubblicato il in News

mezzanotte-gatto

 

 Mezzanotte da Euro leader

  per Seraphen,

 recuperato Nanias

 nell’Albo D’oro

 

 

Consueta panoramica sui nostri principali tornei. Questa volta il chips-euro è Seraphen per la vittoria al Mezzanotte di Fuoco, 4.800 euro. 

 

23 febbraio 

 

MEZZANOTTE DI FUOCO – Si apre con Seraphen e si chiude con xPastorex la platea dei 37 vincitori del Mezzanotte di Fuoco. Al primo 4.800 euro, all’ultimo 160. Nel mezzo, c’è gloria per Succi50 (medaglia d’argento da 3.000 euro) e  Undici64 (2.000 per il suo terzo posto). Passano quota 1.000 anche 1Thebigone (1.400) e Pinetina (1.060). Ventimila euro a centrotavola.

 

THE BIG ONE –  Il The Big One supera il minimo garantito e assegna 16.650 euro ai primi 26 giocatori (185 al via). Ne trae il massimo beneficio Tascia121 con 4.412 euro, poi Cicgiu14 con 2.880 e Peppinlastocc con 1.798. Alle ultime 10 posizioni 174 euro.    

 

DOUBLE STACKErpablito, Gusn101 e Marilynmanson79 sono i vincitori del Double Stack e si aggiudicano rispettivamente 2.786, 1.741 e 1.161 euro. In partenza 268 giocatori. A premio in 37 con 92 euro e 88 centesimi di consolazione per gli ultimi dei primi: quasi il doppio del buy-in, fissato il 50 euro.

 

MAGIC DREAM –  Il Magic Dream distribuisce 10.230 euro. Fanno man bassa Curmic2312, ___Gival___ e Blakgian, rispettivamente 2.148, 1.381 e 1.023 euro sul conto. Premi fino alla piazza numero 52 con 302 giocatori in partenza. 

 

ANCHE NANIAS NELL’ALBO D’ORO –  Capita a volte che nel pubblicare i vincitori dei tornei qualche nome, per i più svariati motivi, resti nella penna. Intendiamoci: il blog è un giornale, non un organo ufficiale, per cui queste dimenticanze non hanno nessun effetto pratico. Ma una citazione ha un valore sportivo a nostro avviso importante, per cui quando sbagliamo corriamo ai ripari. Entra così nel nostro Albo D’oro Salvatore Nania, che il 4 gennaio 2010 ha vinto, col nick Nanias, uno dei nostri principali tornei: il The Big One! Facciamo a Nanias le nostre congratulazioni e le nostre scuse per la dimenticanza.