Kranjska Gora, completata l’operazione video, e a Budapest faremo ancora meglio!

 

gilb-e-fab web

 Fabio (a sinistra) alle telecamere

 e Gilberto in cabina di regia

 sono stati i veri protagonisti

 della maratona video televisiva

 di Kranjska Gora

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ce l’abbiamo quasi fatta! Da stamattina abbiamo inserito nel blog e nel canale YouTube tutte le videointerviste girate a Kranjska Gora. Resta ancora qualche video a carattere generale ancora in fase di montaggio, che sarà visibile dai prossimi giorni. L’operazione video-blog era iniziata l’altra sera coi primi innesti: il presidente microgame Fabrizio D’Aloia, i giocatori Roberto Chemoli in arte Killerdonk e Maurizio Rockfeller Cuna (video che stiamo però sostituendo con altrettante versioni migliorate). I personaggi intervistati sono in realtà un po’ di più dei filmati, perché in alcuni casi abbiamo proceduto per accorpamenti: sarà facile tuttavia identificare il personaggio richiesto grazie alle didascalie a fianco di ogni singolo lavoro. Accedere è semplice: basta andare sul blog e cliccare la voce “video” nella barra arancione in alto. In caso di dubbi, siamo a disposizione per ulteriori ragguagli. Le interviste sono state raccolte da chi firma queste note, mentre le riprese, il montaggio e il sonoro (il lavoro di gran lunga più importante e faticoso) sono merito di Fabio Costantino e Gilberto Mauriello.  

Da ultimo, un pensiero per gli esclusi dalla nostra performance: in molti avrebbero meritato di salire alla ribalta, ma non c’è stato il tempo o l’occasione. O, meglio ancora, è mancata l’organizzazione necessaria. Noi stessi siamo stati prima sorpresi e poi spiazzati dal successo di queste iniziative mass mediatiche, che pensavamo marginali e limitate al solo collegamento radiofonico. Man mano che i dati di audience si accumulavano sui nostri tavoli – oltre centomila contatti in quattro giorni sulla diretta Ustream con 54mila utenti unici – abbiamo cercato di mettere una toppa ai punti deboli che via via si palesavano, quali ad esempio la staticità delle riprese o i vuoti tra un commento e l’altro. Dobbiamo aggiungere, e serva anche da ringraziamento, che Fabio Costantino e Gilberto Mauriello hanno compiuto autentici miracoli di tecnica e creatività, e si sono spesi con generosità encomiabile, finendo col diventare un tutt’uno con le loro sofisticate attrezzature e con la cabina di regia, davvero ai limiti della resistenza fisica. Per Budapest, ovviamente, non saremo colti alla sprovvista, e fin da questi giorni stiamo studiando le migliorie da apportare al palinsesto. Abbiamo attraversato una vera e propria crisi di crescita, e ne siamo felici. Il merito, caro giocare, è principalmente tuo, perché sei tu il vero protagonista di People’s e di queste meravigliose avventure.

 

Vittorio Lusvardi e Ivan Fantasia