Pubblicato il in News, Poker

fortuna

 

 

  Pareri diversi dei nostri players

   sul software di generazione

   random delle carte:

   si scalda il confronto

 

 

 

Solo l’altro giorno abbiamo pubblicato la lettera arrivata dal nostro player “ghirino10”, relativa alle mani assurde. Inutile negarlo: siamo tutti appassionati di poker on-line e, inevitabilmente, quando ci siamo ritrovati “vittime” di una “sculata” (vogliate perdonarci il termine “tecnico”, estremamente caro a tutti i player!), abbiamo pensato, almeno una volta: “maledetto server truccato, ce l’ha proprio con me!”.

Così ci siamo visti semplificare il lavoro da voi, nostri player più attenti: avevamo solo l’onere di raccogliere i vostri commenti e dare alle vostre osservazioni e riflessioni il risalto che meritano. Ci sono piaciute, era un peccato “relegarle” ad un ruolo secondario.

Così, pubblichiamo i commenti di cinque giocatori: visioni diverse, che passano trasversalmente dal giocatore che ha fatto del poker on-line un mestiere – investendo buona parte del suo tempo (e del suo denaro) in questa attività – a quello più misurato, che ha messo al servizio del poker on-line le proprie capacità di matematico per capire e mostrare agli altri le dinamiche di questo gioco tanto affascinante, anche quando sembra “viziato” da un server apparentemente poco generoso.

Brizzy81: Inviato il 25/04/2010 alle 21:26:46

Ciao a tutti anche io vorrei dire la mia sul server che non può essere che uno che gioca bene e che capisce di texas hold’em non riesca a vincere poiché il livello dei giocatori e molto scarso io ho vinto tanti tornei su questo sito ma non può essere che se faccio un rapporto sit tornei questa discordanza io noto pero che ad un certo punto dei tornei e tutto falso perche succedono sempre le solite cose mani che uno parte avanti e se un’altro ha un po’ più di fish perde il 90% delle volte chi ha meno fish questo non e che sia molto bello da dirsi ma e la realtà io sono uno che su questa poker room ha giocato circa 170.000,00 euro quindi non ho giocato poco! Ma una cosa e certa questa è l’unica poker room che premia chi non sa giocare a texas hold’em le cose che si vedono sono allucinanti ed è soprattutto la regolarità in cui avvengono le bad beat che mi preoccupa non parlo solo di me ma capitano a tutti quindi direi che il server non è del tutto onesto… …arrivo a queste conclusioni poiché ormai ho provato a mettere in gioco tutte le tipologie di player ma la solfa non cambia ma mi riferisco solo ai sit&go perche nei tornei sono su di tanto pero nei sit e incredibile sono il pollo di tutti come gioco e gioco nelle mani decisive mi fa perdere sempre e non sono uno che fa all-in pre-flop con qualsiasi cosa ma solo con monster hands.

 

KILLERDONK: Inviato il 25/04/2010 alle 22:28:11

Salve a tutti, inutile presentarsi, sono obbligato a commentare l’articolo del player Ghirino10. Sottolineo OBBLIGATO !!!!!

Come già sottolineato altre volte non mi considero un player di altissimo livello , ma nemmeno l’ultimo arrivato; parto da questo presupposto per appoggiare in toto lo sfogo di Ghirino10. Partecipo a molti tornei e satelliti , un po’ meno ai sit & go , e mi sono reso conto che qui la lamentela più frequente tra i players e’ in merito alle percentuali di vincita della mano. Mi spiego meglio : su PP si nota una percentuale di sconfitta nettamente superiore quando si parte sopra allo showdown e non e’ frutto di pochi eventi giocati ma di molti anzi moltissimi(ho una lista di screenshots salvati in diversi files a testimonianza di cio’ che dico). Io non so se si tratta di impostazioni di base o altri parametri che vengono messi nel programma di Random Numbers Generation , ma l’idea è che non tutto sia veramente solo Random. Il tutto e’ avallato anche dal fatto che se si controllano gli orari di fine dei diversi tornei serali ( mi riferisco ai tornei di punta) si nota una continuità sorprendente dell’orario di fine: per capire finiscono spesso agli stessi orari o molto simili ( indipendentemente dal numero di giocatori iscritti. Quindi mi trovo a riflettere……Come mai???? Ecco le diverse opzioni che mi vengono in mente:

– sono un pessimo giocatore(cosa possibile) che non sa calcolare outs, odds e pot odds….. ma cerco comunque di leggere per migliorare.

– ho la sfortuna di entrare in mani che non dovrei,ma le carte mi impongono ( o meglio mi suggeriscono ) di giocare.. ma poi ……. player out!!!

– mi vedono le carte …. ma avrei troppa gente in casa se tutti fossero con me a guardare il mio monitor.
…..caspita ma possibile solo queste opzioni??? ……. aspetta …….. eccone un ‘altra ……

– TROVO AL TAVOLO MOLTI GIOCATORI CHE SI CONSIDERANO CAMPIONI DI AGGRESSIVITA’ E MANDANO ALL INN CON QUALSIASI CARTA E …… PORCA ….. PRENDONO IL PUNTO SUPERIORE…..
IL PEGGIO E’ QUANDO GLI STESSI TI COLLANO CON CARTE ASSURDE…. E CHIUDONO PUNTI ANCORA PIU’ ASSURDI .

AGGRESSIVI O AGGRO DONK ?????

Io opto più per la seconda opzione !!!

il problema fondamentale e’ che il Texas Hold’em è costituito dalla matematica, dalle carte, ma anche dal rispetto degli avversari e soprattutto dei soldi .

Qui si nota un NON RISPETTO dei soldi propri e degli altri che è addirittura imbarazzante….. si giocano tornei da 100€ come fossero tornei da 1,50€ …. e un po’ di responsabilità la imputo anche alla gestione del sito,che dal punto di vista commerciale favorevole, avete aggiunto satelliti di piccolissimo importo per tornei importanti ). Questa aggiunta fa in modo che il pensiero di molti non sia GIOCO UN TORNEO DA 100€, ma SE PERDO AL MAX PERDO 1,50€, oppure addirittura non sanno neppure per cosa stanno giocando e si trovano iscritti alla sera dove chiedono delucidazioni sul torneo. Quindi, mi fanno raise 250 su buio 25/50 stack 1500, ma si faccio call con donk cards, tanto……ops sculata…..e aggiungono: pollo !!!! il peggio che si possa dire.

quindi concludo….

PURTROPPO CI SONO TROPPI TROPPI TROPPI GIOCATORI O PSEUDO TALI CHE NON SANNO GIOCARE (DAL MIO MODESTO PUNTO DI VISTA). HO DIFESO A DENTI STRETTI IL SITO IN ALCUNE CISRCOSTANZE MA QUELLE NON SONO SCULATE SONO MANI IMPARABILI….ORA NON MI SENTO IN GRADO DI DIFENDERE LA MOLTITUDINE DI GIOCATORI CHE GIOCA TANTO PER …..

chiudo associandomi al “dolore” del player GHIRINO10, dandogli un stretta di mano e col quale ho avuto a che fare solo via chat e mi sembra un’OTTIMA persona oltre a un bravo player.

 

CLAUDIOPI: Inviato il 26/04/2010 alle 9:55:27

e’ bello sentirvi parlare di gioco così lealmente e tranquillamente…e condivido pienamente le vostre teorie…io faccio parte del team avendo vinto un magic ..e volevo solo aggiungere due cose…la prima e’ che quando il conto si assottiglia non ci rendiamo conto che giochiamo più nervosi e invece di cercare di vincere ci auto-convinciamo che dobbiamo vincere….la seconda e’ che purtroppo il livello di gioco e’ basso….ci sono moltissime chiamate pre-flop ma se uno andasse a vedere le percentuali pre-flop capirebbe che chiamare, nel 70 per cento dei casi, è più una lotteria che poker…e invece che giocare con l’arte dei rilanci come possano chiamano…guardiamoci in faccia e parliamo sinceramente la televisione e la pubblicità invece di creare tanti bravi giocatori di poker ha creato tanti giovani e sottolineo giovani giocatori che rincorrano chissà che cosa….aspetto risposte dallo staff e dagli amici che avevano scritto prima

 

cozzafabio: Inviato il 26/04/2010 alle 12:34:56

La mia non vuole essere una critica particolare verso PP, ma in generale verso TUTTE le poker rooms ed i loro generatori random. Sono un informatico con buone basi matematiche e per confutare quanto vado a raccontare mi sono costruito un randomizzatore con generazione di circa 2 milioni di mazzi, ebbene le varianze sono molto vicine alle vere percentuali statistiche (forse solo un caso ?!). A mio modesto parere non so se una poker room possa in qualche modo avvantaggiare un giocatore rispetto ad un altro ma statisticamente avvengono un pò troppo spesso giocate con mani che spingono i giocatori a puntare/rischiare più di quanto normalmente dovrebbe accadere. A sottolineare questa mia tesi ho verificato proprio ieri che mediamente tornei con rebuy hanno una durata media notevolmente superiore q quelli senza ed inoltre difficilmente vi sono giocatori con stack enormemente superiori ad altri giocatori (giusto per invogliare a fare rebuy ?). Un’altra “regola” non scritta e quella che vede i giocatori con stack maggiore avvantaggiati rispetto a quelli con poche fiches, non esagero nel dire che in coin flip la percentuale sta ad 80% 20% a (e penso di essere generoso). Semplicemente il gioco on-line non è lo stesso di quello live, “one chip one chair” non lo potremo mai vedere! Scusandomi per lo sfogo, io comunque ho già deciso, non mi mangio più il fegato per queste cose, semplicemente NON GIOCO PIU’ on line proprio perché fermamente convito di quanto detto, mi diverto perdendo e vincendo solo al tavolo; purtroppo poco grazie ad AAMS e Stato che hanno ben deciso di fare (O NON FARE) leggi per vietare il nostro divertimento e regalare milioni di euro alle poker room.

 

NapoMDR: Inviato il 26/04/2010 alle 15:17:51

Volevo aggiungere anche io qualcosa al post pubblicato da Ghirino10.. Io sono un informatico, non ancora laureato, ma che maneggia software e linguaggi di programmazione da molto tempo prima dell’inizio dell’università.. Comprendo benissimo la facilità con cui si può scambiare la casualità del randomizzatore di queste poker room con uno schema pre-designato dal server per far vincere o perdere questo o quel giocatore.. Ora.. Voglio fare un appunto.. Partendo dal presupposto che, anche live, il modo in cui le carte vengono mischiate è “FONDAMENTALE”, in questo senso.. In una mano di poker, indipendentemente che sia tra 2 giocatori o più, c’è sempre uno di questi giocatori, che per la disposizione delle carte, al river, avrà il punto più alto in assoluto tra tutte le persone in gioco.. Per esempio, magari si vedono mani vinte per carta alta, quando qualcuno tra i giocatori non in gioco aveva in mano la carta più alta a terra e l’ha foldata, perché non è potuto entrare nella mano, per un motivo o per l’altro.. E via dicendo.. Insomma.. Il modo di mischiare le carte online, è indentico.. Il tutto sta nel saper giocare le mani giuste.. Il problema dove sorge allora? Dal fatto che, molte volte, ci sono player che entrano in gioco e a “sculare” con carte magari non adatte alla situazione perché fa il ragionamento “Se il server mi deve far vincere, vinco comunque”.. Ancora c’è gente che appena vede un asso, per lo meno nei tornei con buy in basso, prende e va all-in perché non ha assolutamente idea di cosa sia il poker texas hold’em (e parlo di all-in con magari soltanto buio e grande buio in gioco, magari con i bui ancora 25/50).. Insomma.. Quello che influenza di più è sempre l’altro giocatore, e non il server in se stesso.. Un altro fatto che conta molto.. Tante persone hanno la convinzione che il chip leader vinca sempre (come la chiamano in tanti “La legge del chip leader”).. Bene.. Molte volte è cosi.. Ma per quale motivo? Semplicemente perché i chip leader, sopratutto se hanno un grande stack quando i bui sono ancora bassi, possono vedere e giocare quasi tutte le mani e quindi in percentuale hanno molte più possibilità di azzeccare le mani buone e salire.. Ma quante volte, ahimè, da chip leader sono uscito dai tornei senza il premio, magari per aver guardato qualche mano di troppo..

Insomma, in conclusione, la questione è che più che con un fantomatico complotto, bisognerebbe prendersela con chi gioca un po’ allo sbaraglio rovinando il gioco a tutti..

Per Ghirino10, gli auguro presto di poter uscire da questo periodo nero! Buona Fortuna!

 

Siamo consapevoli che anche dopo queste disamine resteranno i “server-scettici”. Abbiamo, tuttavia, la speranza che qualcuno abbia “aperto i propri orizzonti”, lasciando uno spiraglio alla “server-imparzialità”. Non vogliamo aggiungere altro. Solo lasciare a voi l’ardua sentenza, invitandovi a giocare sereni.