Giro di vite contro la collusion: bloccate per 24 ore le vincite dei sit&go

giustizia

 

 La lotta 

 alla collusion

 entra nella fase

 finale

 

 

 

 

Nuovo giro di vite contro la collusion: questa volta colpiremo i collusori nella parte dove sono più sensibili: le tasche. Parte infatti dalle 16.30 di oggi (20 maggio) il ritardo dei pagamenti per 24 ore delle vincite conseguite nei sit&go. La misura è limitata ai soli sit&go e non riguarda i tornei. Mentre il blocco, per impedire fenomeni migratori tra un gioco e l’altro, viene esteso anche al blackjack. Questi i punti salienti del provvedimento:

1) Durante le 24 ore il denaro vinto viene reso disponibile e può essere giocato, ma non prelevato.

2) Le 24 ore saranno retroattive rispetto alla richiesta di prelievo.

3) In caso di accertata collusion la somma sarà definitivamente stornata dal conto del giocatore.

4) Dall’entrata in vigore di questa normativa, i giocatori saranno informati a mezzo di Pop Up e dovranno esprimere il loro consenso, condizione necessaria per accedere alla lobby. I giocatori potranno naturalmente rifiutare il provvedimento ma, in questo caso, usciranno dalla piattaforma.

 

Le 24 ore saranno un tempo sufficiente per verificare la regolarità del gioco. L’azienda s’impegna, e si è attrezzata, in tal senso. S’intensifica, con questo provvedimento, la lotta alla collusion, elencata già da tempo fra le priorità del People’s  Network. E ci scusiamo fin da ora se anche la stragande maggioranza dei giocatori corretti potranno subire qualche piccolo disagio: ma siamo certi che questi ultimi saranno d’accordo con noi.