Pubblicato il in News

call in bluff

 

 

   Una foto di repertorio

   della leggenda del poker

   Enzo Bellofatto,

   meglio noto come call_in_bluff!

 

 

Prima di lasciarvi con i più sinceri auguri di una serena e felice Pasqua, non posso esimermi dal riferire di uno straordinario avvenimento destinato a cambiare la storia del poker e che ha avuto come protagonisti un manipolo di giovani amanti di questo gioco, forse sconosciuti alla maggior parte dei nostri player, ma che ogni giorno, festività comprese, lavorano per permettere a tutti voi di giocare e divertirvi ai nostri tavoli.

Lo scorso martedì, in una località segretissima, è stato collaudato il nuovo tavolo speciale “Ciccio Dagos”, con un sit&go sperimentale con struttura Pro, stack di 5000 chips e livelli da 15 minuti. In una serata dall’alto contenuto tecnologico, con dealer button digitale e tavolo hi-tec, si sono sfidati i giocatori del nuovo Team Pro FazzBet, capitanato dalla leggenda del poker italiano, il torellese Enzo Bellofatto. La neonata compagine, il cui nome sembra tragga origine dalla insolita combinazione tra il verbo “fazz”, che in antica lingua torellese vuol dire “realizzare”,  e il termine “bet”, con cui in gergo pokeristico si definisce la “puntata”, durante la serata ha dato prova delle sue grandi qualità e promette di ben figurare alle prossime WSOP. Con una guerra intestina senza esclusione di colpi, il sit&go ha visto otto giocatori impegnarsi nel vano tentativo di contrastare le imprevedibili giocate dell’imbattuto campione irpino, noto alle cronache con lo pseudonimo di call_in_bluff, che con chiamate al limite della donkaggine e improbabili mono-out, è arrivato all’heads up finale con Francesco, uscendone incredibilmente sconfitto. Primo ad uscire, dopo poco più di un’ora di gioco, è stato il sottoscritto, che con un improbabile bluff da middle position, si era ritrovato spennato dallo stesso vincitore del torneo, guadagnandosi di diritto un People’s Pollo speciale. Successivamente hanno pagato pegno Domy e Armando, nonostante la splendida prestazione offerta, seguiti a ruota dal padrone di casa, il futuro sposo Cris. Bolla della serata, lo sfortunato Werner, eliminato senza riuscire a giocare neppure una mano e mangiato lentamente dai bui. Terzo classificato il neo acquisto Giovanni, che durante la serata ha sfoggiato un invidiabile self control. All’heads up finale, come già accennato, avviene l’imprevedibile: fiaccato da una prestazione al limite dell’umano, il capitano Enzo crolla di fronte al giovane virgulto beneventano, che non cade nell’ennesimo bluff del famigerato call_in_bluff e porta a casa la mano e la partita! Per lui la gloria e l’onore di ricompensare i perdenti con una fornitura di gelati!

m.