Pubblicato il in News, Poker, World Series Of Poker

 

 

Nell’immagine della sala

si intravede in primo piano

Natale Albanese,

protagonista della giornata

 

Andando in giro per le sconfinate sale da poker del Casinò Rio, qui a Las Vegas, se ne vedono di tutti i colori. D’altronde non ci si poteva aspettare diversamente dai campionati del mondo di Poker, dove ogni evento fa registrare più di 2mila iscritti. Ieri, nell’evento #48 – per intenderci quello che vedeva impegnati 16 players in casacca People’s – mentre seguivamo le sorti dei nostri amici, abbiamo curiosato un po’ per la sala, per provare a raccontarvi gli aspetti più curiosi di questo mondo. Una realtà estremamente eterogenea, in cui vedi il ragazzino “smanettone” del pc, ma un po’ imbranato nella vita, che rovescia l’acqua (per fortuna solo acqua!) sul panno da gioco. Così, per una volta, il floorman viene chiamato solo per portare qualcosa che possa aiutare il malcapitato ad asciugare il tavolo…chissà se gli hanno poi inflitto qualche penalità! È riuscito a non macchiare il panno di velluto il giocatore che ha mangiato una bella insalatona tra una mano e l’altra, pur di non perdersi nessuna giocata: abile sì, ma un po’ indecente! A proposito di banchetti, c’è stato chi, per sostenere i propri beniamini, ha deciso di banchettare sulla moquette della sala del Casinò Rio: un picnic che deve aver fatto invidia a chi non ha avuto lo stesso coraggio! Molto coraggiosi, invece, i look di tanti personaggi, dal giocatore che sfoggiava una serie di anelli a forma di teschio, a chi indossava improbabili t-shirt multicolore arricchite da brillantini a chi sfoggiava un look più da concerto che da poker room, come la giocatrice che sembrava uscita direttamente da un video R&B…comunque di grande effetto scenico! Un po’ come il luccichio della nuova cover dello smartphone, tutta ricoperta di brillanti e rigorosamente griffata Chanel, che una raffinata signora sfoggiava insieme ad un anello con una pietra che doveva essere di almeno una decina di carati! O, ancora, vedere “La bella e la bestia” allo stesso tavolo ci ha fatto rivivere una moderna favola disneyana: chissà se nello scontro di chips e tattiche di gioco c’è stato il tempo per innamorarsi!

E se avrete già notato le massaggiatrici, pronte a rilassare i nervi tesi dei giocatori, ce n’è anche per le signorine…e lui era davvero sorridente, considerata la “paziente” di quel momento!

Vorremmo raccontarvi tutti questi momenti, uno ad uno, ma forse è il caso di lasciar parlare le immagini, sicuramente eloquenti…

…e anche per quanto riguarda le curiosità da Las Vegas….to be continued…

if  🙂