Pubblicato il in News, Poker, World Series Of Poker

 

Dedde Montagna,

Gianluca Scarpantoni,

Gaetano Preite:

il main event di People’s

 

 

Il Day 1 A è stato decisamente sotto le aspettative. Sebbene fosse prevedibile che il Black Friday avesse delle ripercussioni sul Main Event, con il venir meno dei qualificati online delle maggiori “.com”, gli 879 partecipanti alla prima giornata hanno fatto un certo effetto. Nonostante l’aumento di satelliti e supersatelliti, che solo nella giornata di oggi regalerà 100 sedie, i dati sull’affluenza finale al torneo sono destinati a risultare decisamente ridimensionati. Tra i 560 che ieri sono passati al Day 2, non ce l’hanno fatta Erion Islamay e Francesco De Vivo, inaspettatamente out prematuramente. Bene invece Filippo Candio, 108° con oltre 71mila chips, Mauro Stivoli 142° con 64mila e Flavio Ferrari Zumbini 194° con quasi 55mila.

Oggi intanto i primi giocatori People’s affrontano la sfida che attendevano da tempo: sono Dedde Montagna, già 43° alle World Series del 2009, Gaetano Preite, vincitore dell’ultimo pacchetto al PPTour Malta 2011 e già protagonista nei side di queste WSOP, e il nostro pro Gianluca Scarpantoni, l’unico che non ha ancora assaggiato l’emozione di questo magnifico torneo.

Impegnati nel Day 1B anche Francesco Nguyen e Roby S, sorridenti a i tavoli come sempre. Partenza alle 12 in punta dalla sala Amazon, la più suggestiva, la più emozionante, quella che ospita il tavolo finale e i tornei più avvincenti e tecnici delle WSOP.

People’s… shuffle up and deal!

Ore 14:00 Fine primo livello…

Il primo livello si chiude in sostanziale pareggio. Dopo un rapido giro per i tavoli dell’Amazon Pavilion, tutti i nostri giocatori sono ancora in fase di studio, pronti ad assestare il colpo al momento giusto. Gianluca Ancaria è a 36mila chips, Dedde Montagna a 32 e Gaetano Preite a 35mila. 

Ore 16:60 Don Tano: seconda chance…

Inizia la pausa e Don Tano viene a sfogare in studio. Con 38700 chips spilla A5 da grande buio e rilancia di 700 e il middle position lo chiama. Floppa scala con 234 e fa check, l’avversario mette 1000 nel piatto, raise 3000 e call. Turn 5, bet 3000, raise 12mila, all in e call e si va allo show down: ridde position scopre 67 e Gaetano si alza dal tavolo, raccoglie le sue cose e se ne va; ma il dealer lo richiama: “Italian, Italian!” per dirgli che ha ancora 1700 chips. Una inezia, considerando che lo stack iniziale è di 30mila, e il nostro giocatore si risiede svogliato e senza troppe speranze, ma quattro double up consecutivi, un piatto rubato e un paio di mani vinte, si riporta a 30mila, pronto a ripartire: dopo la quasi eliminazione il suo Main Event può ricominciare!

 

Ore 18:15 Primo player out…

Mentre i giocatori in maglia People’s continuano ad affrontare i propri avversari ai tavoli dell’Amazon, dopo essersi accorciato con un paio di mani sfortunate, Roby S è il primo player out del nostro network. Gaetano Preite, dopo la grande paura, continua a viaggiare intorno alle 30mila chips, in attesa del momento buono per mollare gli ormeggi. Stesso stack per Ancaria, ritornato alla “dotazione di partenza” dopo essere salito fino a 40mila, mentre Dedde Montagna sembra l’unico ad aver trovato il feeling giusto, forse grazie alla sua pregressa esperienza qui alle WSOP…

20:15 Dopo la pausa cena…

Al rientro dalla pausa cena ci arriva la notizia che Dedde e Gianluca sono scesi e non di poco. Assi scoppiati al river e fold ritardati e le chips sono 30mila per il primo e 20mila per il secondo.

Ore 1:00 Con tre ganci Dedde stordisce i cowboys e scappa con l’American Airlines!

Ultimo aggiornamento dalla sala, con la cattiva notizia di Ancaria che abbandona il torneo. Dopo ore sulle montagne russe e un ultimo spavento Don Tano chiude a 34mila e Nguyen 130mila.

Ultimi brividi dalla Amazon prima di andare tutti a festeggiare il passaggio: con bui 200/400 e ante 50 il nostro Dedde, che non vede carte da ore ed è ormai con il morale a terra, attende il suo turno quando utg+1 apre di 1000 e mp1 chiama. Foldano tutti fino al cut off che rilancia di 4mila; il bottone passa e Dedde manda la vasca per circa 15mila. Il grande buio ci pensa, poi va in all in con 55mila, il cut off scuote la testa senza riuscire a capire cosa stia accadendo, poi decide di chiamare. Show down: grande buio mostra AA, cut off due KK, Montagna JJ ed è già in piedi pronto a lasciare il tavolo. Flop bianco, turn bianchissimo… river J e Dedde realizza un triple up schizzando 51mila chips! Impronunciabili le parole di commento del giocatore emiliano, mentre si consola il grande buio (anche lui italiano) che porta via la differenza al malcapitato di cut off.