Microgame, in sinergia con Sogei, AAMS e Telecom sta completando tutte le attività necessarie all'avvio del nuovo Protocollo

 

Entrati in vigore

i nuovi protocolli di comunicazione

tra concessionari e Sogei.

Presto si tornerà alla normalità

 

 

Aggiornamento ore 21.45

Gentile utente,

la informiamo che i siti sono attivi in ogni funzionalità tranne per la raccolta del poker
Il prolungarsi delle attività di collegamento al PGAD conclusosi definitivamente alle ore 13.00 di oggi, ha generato un ritardo sulla tabella di marcia ed in particolare, il poker necessitando di molteplici configurazioni sulla piattaforma e di varie prove di test per poter essere rimesso in produzione, necessita di maggior tempo.
Stiamo, pertanto, lavorando incessantemente per completare le suddette attività che prevediamo di concludere a stretto giro.
Ringraziamo tutti per la collaborazione.

 

Aggiornamento ore 19.30:

Gentile Utente, La informiamo che Microgame in sinergia con Sogei, AAMS e Telecom sta completando tutte le attività tecniche necessarie all’avvio del nuovo Protocollo PGAD,necessario all’attuazione delle nuove normative AAMS presupposto necessario per il proseguimento delle attività.I servizi verranno ripristinati nel giro di pochissimo tempo.Ci scusiamo per i disagi arrecati e ringraziamo tutti per la collaborazione.

 

Aggiornamento ore 14.00:

 

Siamo a concoscenza dei problemi riscontrati da tantissimi di voi riguardo la validazione e registrazione dell’account: ciò è dovuto al fatto che  da oggi gli oltre 200 concessionari dell’online devono adottare i 4 nuovi protocolli di comunicazione. Qualche ritardo o malfunzionamento era inevitabile.

Secondo quanto apprende Agicos – i concessionari hanno commesso qualche svista nell’adeguamento, ma vi sono anche alcuni errori di settaggio imputabili al partner tecnologico dei Monopoli.

I tecnici di Sogei, comunque, sono collegati costantemente con quelli dei concessionari e assieme stanno collaborando alla soluzione dei problemi.

Potrebbero essere previsti rallentamenti anche nei prossimi giorni a causa della mole di dati, in quanto ogni concessionario invierà milioni di messaggi, che il sistema di controllo Sogei dovrà recepire.

Vi chiediamo quindi ancora un pò di pazienza.

Grazie