A Budva per il PPTour arrivano in 350e c’è pure Daniel Negreanu!

Negreanu e D’aloia al PPTour di Budva

 

Anche Daniel Negreanu ha voluto assistere personalmente al varo della nuova tecnologia RfId applicata al texas hold’em. I tavoli capaci di contare le fiches sono stati inaugurati nel corso della quarta tappa del People’s Poker Tour. A Budva, in Montenegro, il Main Event del PPTour ha fatto registrare un altro sold out: insieme al campione canadese materializzatosi al casinò Maestral sin dal primo giorno del torneo, sono stati circa 350 i giocatori che hanno affollato l’evento live di People’s. Negreanu che ha osservato la qualità dei nuovi tavoli RfId insieme al Ceo di Microgame SpA, Fabrizio D’Aloia, è rimasto impressionato dalle potenzialità dai nuovi strumenti tecnologici destinati a cambiare il futuro del poker live. Negreanu, accompagnato dalla testimonial di People’s Poker, Kristina Polgar, ha preso visione delle possibilità offerte dai nuovi tavoli attorniato dall’affetto della community di People’s Poker che ha tributato un abbraccio caloroso al giocatore che risulta tra i più vincenti di sempre al tavolo di hold’em.

A testare la qualità dei servizi presentati in anteprima mondiale, sono state anche diverse migliaia di utenti connessi al network di informazione made in People’s che hanno potuto consultare on line gli aggiornamenti istantanei delle classifiche. Ed è quest’ultimo uno degli elementi di novità prodotti dai nuovi tavoli particolarmente enfatizzato dall’ingegnere Fabrizio D’Aloia, numero uno della piattaforma che si è intrattenuto con il campione indiscusso: “La possibilità di consultare in ogni istante la classifica aggiornata mano per mano permette, ai giocatori di scegliere la propria strategia in maniera più consapevole, e agli spettatori di assistere ai tornei con un maggiore grado di partecipazione. Il poker sportivo, già praticato a diversi livelli da un imponente numero di appassionati, potrà godere nelle sue performance live anche di un folto pubblico”. Quindi, fornire sempre più informazioni ai giocatori per consentire scelte mirate, e riempire le sale da gioco con tifosi ed appassionati: queste le promesse che hanno fatto a Budva i tavoli a tecnologia RfId.

Al PPT, dove le telecamere di Endemol hanno registrato altre 4 puntate del format Poker1mania, si lotta anche per strappare uno dei ticket per le Wsop che la prima piattaforma on line d’Italia riesce a garantire, in virtù dello storico accordo siglato con il gruppo Caesar. People’s, inoltre, ha impreziosito l’edizione 2011 del tour con eventi collaterali in grado di aumentare ancora il gradimento e la risposta alle esigenze di giocatori e media: si va dal torneo Cash Game Adventure che ha anticipato l’introduzione della modalità cash; al concorso Miss Pokerina che catapulta nelle tappe un ricercato momento di fashion; fino ai tavoli special Wsop e ai tantissimi sides che registrano sistematicamente il tutto esaurito. Una tappa quella di Budva che sarà ricordata, però, oltre che per i numeri anche e soprattutto per l’inizio dell’era RfID: la fase 2.0 del texas hold’em live.

 

®