Pubblicato il in News, World Series Of Poker

Ci eravamo lasciati poco più di due ore fa, quando il “Sit&Go Friends” aveva designato il suo verdetto: vittoria – e 25 punti – al team Winga, con Carlo Pioletti. Ottimo secondo posto per l’incontentabile Daniele Interrante, che avrebbe voluto vincere: i suoi 18 punti ci bastano per cominciare ad incutere timore negli avversari.

Ma qui al Perla siamo già pronti per raccontare un’altra storia: gli 8 capitani sono appena scesi in campo per il “Sit&Go” a loro dedicato, che regalerà al primo altri 30 punti per la classifica del Challenge di POKERItalia24!

Scambio virtuale dei gagliardetti, lancio della monetina e…carte al centro!

Questi i nomi degli otto capitani, in ordine di seduta:

1 – Mario Sfameni (BetPro)

2 – Marco Della Monica (Unibet)

3 – Max Pescatori (GD Poker)

4 – Dario Alioto (Sisal Poker)

5 – Gerardo Muro (Snai Poker)

6 – Alessandro Caria (iZi Poker)

7 – Vito Planeta (Winga)

8 – Vito Erasmo Labarile (People’s Poker)

Si parte con uno stack iniziale di 15mila chips e i livelli sono da 15 minuti. Stasera si giocherà fino a che resteranno in 4, poi si riprenderà domani alle 15, in contemporanea con il torneo “Shoot Out”. Il tavolo era iniziato da una proprio da una quindicina di minuti, quando la direzione del casinò Perla impone…la ormai famosa pausa BINGO!!

45 minuti nei quali il nostro Vito potrà ritrovare la concentrazione dopo un brutto colpo perso: dopo il flop gli si apre un doppio draw, di colore e di scala, ma turn e river non gli riservano belle sorprese. Vito dovrà ricominciare con uno stack ridotto di più di 4mila chips…nessun problema per il nostro “implacabile”!

Appuntamento tra meno di un’ora, quando riprenderemo il racconto delle mani di poker. Nel frattempo noi ci godiamo le estrazioni del Bingo in tutte le sue varianti: dalla nostra abbiamo un uomo che si è riscoperto un vero specialista di questa disciplina: lo potrete verificare anche voi dalle foto qui sotto,perché abbiamo beccato Riccardo Lacchinelli che gridava “VAMOS, BINGO, VAMOS”!!

Lunga fase di studio dopo la pausa…

Il Sit&Go Capitani, come prevedibile, mette in risalto le grandi qualità di questi giocatori: la fase di studio è lunga. Balza agli occhi la grande attenzione di ognuno di loro nello scrutare ogni dettaglio dell’avversario. Potremmo definire famelica la voglia di scoprire il gioco dell’avversario. Quando qualcuo mostra le proprie carte in una mano non giocata, si susseguono le richieste di conferma: “…hai mostrato un asso?”, “…era Asso-Quattro?”. Riuscire ad interpretare lo stile di gioco e l’atteggiamento degli avversari al tavolo è fondamentale. Ognuno di questi grandi campioni lo sa. Ma ognuno di loro sa anche di trovarsi ad un tavolo di fuoriclasse, tutti in grado di cambiare marcia, stile di gioco e atteggiamento in qualunque momento…

Il gioco si fa duro…e noi continuiamo a goderci lo spettacolo, per condividerlo con voi!!

Ultimo livello: meno di 30 minuti di emozioni…

Mancano ormai 25 minuti alla fine di questa prima fase dell’evento “Capitani”. Si pensava di arrivare in quattro a domani, ma l’esperienza di questi campioni ha fatto cambiare i piani della direzione del torneo. Nonostante non vi sia un montepremi in palio, nessuno ha voglia di “scherzare”: quando un campione scende in campo, ha un unico obiettivo…la vittoria. Anche solo per la gloria, ci si mette in gioco fino in fondo, per dimostrare che i titoli vinti non sono certo arrivati a caso…

Solo un colpo scritto o, più difficilmente, un colpo di testa può farci arrivare a domani con una situazione diversa…a tra poco, per i saluti di questa giornata!

Fine del day 1 del Sit&Go Capitani: domani sarà tutto da rifare!

Lo abbiamo detto in tutte le salse: se al tavolo ci sono seduti 8 campioni, non vi aspettate di vedere giocate spregiudicate! La TV, per ovvi motivi legati allo spettacolo, ci ha abituati a gustarci il meglio degli eventi. Una selezione delle mani migliori in cui, molto spesso, possiamo vedere anche dei grandi bluff. Questo può portarci ad avere una visione un po’ distorta della realtà, in quanto potrebbe farci credere che nel Texas Hold’em siano proprio le giocate più “creative” a prevalere. Invece il gioco vero, quello che dura ore, è fatto di fasi di studio, di giocate regolari ed assennate. Le fasi che permettono ai grandi players di costruirsi un’immagine al tavolo che gli possa poi consentire anche le giocate più particolari. Così  si conclude questa prima fase con tutti gli 8 capitani al tavolo. Si riprenderà domani alle 14:30, ricominciando dal quinto livello, con bui pari a 150/300. Questo il chip-count finale di questa giornata:

1 – Mario Sfameni (BetPro) – 30.350

2 – Marco Della Monica (Unibet) – 17.125

3 – Max Pescatori (GD Poker) – 16.000

4 – Alessandro Caria (iZi Poker) – 13.400

5 – Dario Alioto (Sisal Poker) – 13.050

6 – Gerardo Muro (Snai Poker) – 12.225

7 – Vito Planeta (Winga) – 9.325

8 – Vito Erasmo Labarile (People’s Poker) – 8.500

Il nostro Vito, ultimo nel chip-count, ha giocato soltanto due mani: una l’abbiamo già raccontata, nell’altra Vito è stato un po’ sfortunato, ma ha immediatamente ammesso che avrebbe potuto giocare meglio quella mano e portare a casa un bel piatto.

Avremo modo di farcelo raccontare ai nostri microfoni.

Prima di augurare la buonanotte a tutti, vi rinnoviamo gli appuntamenti di domani: si comincia con la diretta delle 13:00 su People’s Radio, nella quale faremo il riepilogo della giornata appena trascorsa e introdurremo gli eventi di domani. Alle 15:00, su People’s TV, potrete rivedere la sintesi di oggi, con il bel risultato di Daniele Interrante, e tanto altro. Da non perdere la bella chiacchierata fatta con il direttore di POKERItalia24, Maurizio Caressa: un excursus nella evoluzione del Texas Hold’em, sempre più spettacolare e sempre più popolare, al punto da portare al successo un canale interamente dedicato a questa meravigliosa disciplina. Alle 16:30, ancora su People’s Radio, sempre in rigorosa DIRETTA, il RadioBlog dal Perla, in cui anche domani avremo come ospiti i protagonisti di questa bellissima avventura…restate collegati, ci sarà ancora tanto da divertirsi!

if   🙂