Wild Bill: la leggenda della “dead man’s hand” rivive nella nostra lobby!

Wild Bill e la leggenda della dead man’s hand

Di James Butler Hickok, passato alla storia con il soprannome di “Wild Bill”, abbiamo già raccontato. Della sua vita avventurosa, delle sue imprese come scout dell’esercito dell’Unione durante la guerra di secessione e sceriffo nel Kansas, del suo impegno nel movimento antischiavista, si sono occupati scrittori, registi, giornalisti di tutte le epoche. Nella storia del cinema questo famigerato e contorto personaggio, la cui immagine è sospesa a metà tra il mito dell’eroe e quello del fuorilegge, ha avuto il volto di Gary Cooper, Jeff Bridges e Charles Bronson che hanno contribuito ad accrescerne la fama di pistolero e donnaiolo. Una vita breve ma intensa quella del “Selvaggio J.B.”, segnata da fiumi di sangue e nuvole di polvere, ma soprattutto da una tragica morte che ha regalato al suo nome il crisma dell’immortalità. Colpito alle spalle dalla rivoltella impugnata da John “Naso Rotto Jack” McCall, probabilmente mosso da brama di vendetta per la morte del fratello, il nostro uomo si accascia sul tavolo del saloon in cui è impegnato in una partita di poker li esala esala l’ultimo respiro… su un panno verde. Stringe ancora in pugno quattro carte: due otto e due assi neri. Il 2 agosto del 1976 muore James Butler Hickok nasce la leggenda di Wild Bill e della dead man’s hand!

Nel 1979 Wild Bill entra di diritto nella neonata Poker Hall of Fame ed il suo nome va ad affiancare quello dei pilastri di questa disciplina, personaggi del calibro di Johnny Moss, vincitore della prima edizione delle WSOP e di tre main event, “Corky” McCorquodale, che fece conoscere l’hold’em a Las Vegas, e Doyle Brunson, la leggenda vivente.

Questa sera alle ore 21:45, all’interno della programmazione dell’Oktober Fest di People’s Poker, nella nostra lobby celebriamo la leggenda di Wild Bill con un torneo a lui intitolato. Un evento straordinario con un montepremi garantito di 75.000 euro ma che, grazie all’adesione di oltre 800 giocatori, è già arrivato a quota 87mila! Tutti coloro che non sono riusciti a strappare la qualificazione con i satelliti, potranno iscriversi direttamente all’evento a partire dalle 19:00 e concorrere per un montepremi che farebbe gola anche ad una vecchia canaglia da saloon come il nostro eroe.

La mano del morto vi attende… sarete così coraggiosi da sfidare il Selvaggio Bill?