Pubblicato il in News, People's Poker Tour, Poker

Nel riflesso degli occhiali, una soleggiata Las Vegas.

 
L’infaticabile autore di Endemol Cosimo Solazzo tornato dalla tappa di Campione -che sarà teatro di ben quattro tavoli televisivi- e,  nonostante i mille impegni lavorativi, ha trovato anche il tempo per scrivere sulla sua bacheca di Facebook degli auguri davvero speciali a tutti gli amici pokeristi  e non. 
A noi questo scritto è piaciuto terribilmente, tanto che abbiamo deciso di riportarlo nel nostro Blog, cogliendo l’occasione per salutare l’uomo che è riuscito a trasformare i nostri eventi live in trasmissioni televisive.
 
Arrivederci al 2012!
 

IL POKER

Il Poker è un gioco.

Il Poker è uno sport.

Il Poker è un lavoro.

Il Poker è intuizione e decisione.

Il Poker è fantasia, genio e sregolatezza.

Il Poker é disciplina, attesa e riflessione, energia e passione.

Il Poker é divertimento e impegno, fortuna e matematica.

Il Poker é velocità, intuito, ragione, gioia, delusione.

Il Poker é un modo per passare la serata e, a volte, é un modo per passare la vita.

Il Poker é la metafora della vita, nel bene e nel male.

Il poker è tutto questo, una grande, ironica, sarcastica e meravigliosa allegoria della vita.

E’ stata l’ultima tappa o, forse, è stata la prima. 

La tappa dei successi, dei record sfiorati e di quelli annunciati.

La tappa degli amici, del buon cibo, delle donne e dei re, dei river insanguinati e dei flop inaspettati.

La tappa di chi si è emozionato e di chi invece non ha mai perso la calma, di chi è stato eliminato e di chi ha provato il brivido di andare avanti.

La tappa delle risate e delle strette di mano.

La tappa delle idee vecchie e delle idee nuove.

E poi arriva sempre il momento dei saluti.

Un saluto a chi ha vinto e a chi ha perso, un saluto a chi ha gioito, a chi ha esultato e a chi ha sofferto.

Un saluto a chi ci ha creduto, a chi ha sperato di farcela e a chi ha capito che non ci sarebbe riuscito.

Un saluto a chi c’era perché voleva vincere e chi c’era perché voleva supportare un amico.

Un saluto a chi è rimasto deluso, a chi ha sorriso, a chi ha voluto rischiare e ha perso e a chi non ha mai avuto il coraggio di rischiare e poi ha vinto. 

Infine, un abbraccio a chi ha tribolato, a chi si è impegnato, a chi non ha dormito, a chi ha pensato di fallire ma poi è riuscito nell’impresa, a chi si è stancato e soprattutto a chi ha pensato sempre e comunque che sarebbe stato un grande successo.

Perché nel poker, come nella vita, si fallisce solo quando ci si arrende.

Questa volta il poker è solo un modo diverso per augurarvi buon Natale.

Infiniti auguri di buone feste.

Alla prossima

 

C. R. S.