Verso il PPTour Saint Vincent – Il "Campo" si rivela ostico… per Sole e Luna!

Verso il PPTour Saint Vincent – Il "Campo" si rivela ostico… per Sole e Luna!
Mirko Millionar Casieri: il suo torneo dura solo 5 mani...

Corsi e ricorsi storici. Molte volte ci ritroviamo a commentare tornei in cui sembra esserci una costante che l’attraversa dalla prima all’ultima mano, influenzandone l’andamento e, in molti casi, il risultato. Nel torneo di qualificazione al PPTour Saint Vincent di ieri, questa costante è senza dubbio l’accoppiata KJ, con il Fante,ma soprattutto il Re, decisivi nei momenti cruciali dell’evento, sia in un senso che nell’altro. Il primo assaggio alla quarta mano e a farne le spese è l’amico Mirko Millionar Casieri, che rimane con 120 chips (praticamente out) dopo aver visto il proprio K♥J♣ accoppato da due cowboys. La mano successiva è committato e manda con KQ, ma ancora due K gli si mettono per traverso e il suo torneo finisce dopo sole 5 mani.

Alle 2:02 e 2 secondi si arriva allo scontro finale. Con bui 800/1600 braxxo chiama da bottone con J♣9♣ e  zawarella, big blind, checka con 8♠7♦. Al flop scende l’8♥, ma con altre due carte di fiori: 2 e 3. Check, bet, all in, call e si va allo show down: due fiori runner-runner (K e 4) e zawarella esce al terzo posto.

All’heads up braxxo parte in vantaggio nei confronti di SOLEELUNA1: 60380 chips contro le 35620 dell’inseguitore e il torneo sembra doversi risolvere nel giro di poche mani. Solo un’illusione: ne saranno necessarie ben 67 per decidere il vincitore. Dopo un iniziale recupero di SOLEELUNA1, braxxo prende le misure e comincia a respingere gli attacchi dell’avversario, riportando gli equilibri ai livelli iniziali. Alle 2:10 il primo tentativo di fuga. Da piccolo SOLEELUNA chiama con una coppia di 6 e si va al flop: 2♣Q♠7♥, braxxo, punta 4mila e l’avversario lo chiama. Check-check con 9♥ al turn, 5♠ al river e ancora 4mila e call: braxxo gira un 7 e la forbice si allarga, 76mila a 20mila. Solo un paio di mani e SOLEELUNA ritorna in gioco. Con due 4 manda i resti da small blind, l’oppo chiama con K♣10♥ e la coppietta tiene fino alla quinta: 52mila a 44mila e tutto da rifare.

Ancora una mezza dozzina di mani e SOLEELUNA aggancia l’avversario, poi un’altra coppia che tiene con un board bianco ed è sorpasso: 9♥9♦ contro K♠6♠ e ora braxxo è sotto 23K a 73K. Ma i bui sono alti, così il messinese recupera e opera un nuovo sorpasso semplicemente rubando, sovvertendo per l’ennesima volta l’andamento del torneo. A pochi minuti dalle 2:20 del mattino sembra arrivare la svolta decisiva. Da piccolo buio SOLEELUNA rilancia x3, braxxo deve mettercene solo 1500 e chiama. Flop 8♠6♣K♠, con in mano 7♥9♠ il bottone è in draw di scala e checka, SOLEELUNA punta 12600 e braxxo snappa. Ancora 8 al turn, checkano entrambi, stessa cosa al rive con 6♥ che chiude la doppia per entrambi. SOLEELUNA mostra J♦Q♣ ed è split pot! È tutto rimandato… ma solo alla mano successiva. Questa volta è braxxo a rilanciare, x5 con K♦J♠ che questa volta si rivelano decisivi, ma in positivo; l’avversario manda i resti con A♣9♣ e il messinese chiama. Un J sul board e due paperelle bastano a consegnare il ticket per il main event della prima tappa del People’s Poker Tour a Carmelo Francesco Campo, in arte braxxo. Al secondo classificato, che ha venduto assai cara la propria pelle, i nostri vivi complimenti e, soprattutto, 580 euro.