Con l’arrivo della moneta elettronica aumentano sicurezza e fruibilità

Con l’arrivo della moneta elettronica  aumentano sicurezza e fruibilità
Clicca sulla foto per conoscere meglio la MicroCard ed entrare con MobilMat in un nuovo mondo…

 

Amici lettori,

l’incontro di questa mattina con Fabrizio D’Aloia è stato l’occasione per una lunga chiacchierata su un altro tassello che sta andando a comporre un quadro evolutivo incredibile per il nostro Network: l’introduzione della moneta elettronica attraverso la MicroCard. La conversazione è cominciata con qualche breve accenno al nuovo Client, perché il nostro Presidente era molto soddisfatto dei tanti consigli che voi giocatori ci state dando, anche attraverso il blog, perché testimoniano il vostro attaccamento a quella che oggi potremmo definire la più grande “famiglia” di gioco in Italia. Scusate se divago per qualche istante: mi sono appropriato di un termine così importante, forte delle vostre testimonianze durante i nostri Eventi Live: veramente bello sentire che l’atmosfera che si respira nelle nostre tappe è impagabile, introvabile in qualunque altro circuito.

Questa fase di test sta dando la possibilità di valutare le possibili criticità nell’integrazione del Client 2012 con gli attuali sistemi e presto – presumibilmente in un paio di mesi – si arriverà alla “fase 2.0”, ovvero il lancio del nuovo Client nella versione pienamente operativa. In questi giorni, però, l’attenzione – soprattutto di voi utenti – si è concentrata su un aspetto importante: la modifica dell’operatività sui voucher di ricarica virtuale.

Lo stesso ing. D’Aloia ha tenuto a sottolineare che: “…i voucher di ricarica virtuale sono stati, per un decennio, un servizio chiave dell’operatività del nostro Network, soprattutto per la rapidità di cash out delle vincite. Questo strumento ha infatti permesso un rapido sviluppo del Network, portandoci ad essere leader del mercato italiano, grazie anche alla distribuzione capillare dei punti di commercializzazione, altro elemento determinante di questo successo”. L’evoluzione del mercato, con l’introduzione del Cash, unita allo sviluppo normativo, per il quale si è teso ad assimilare la gestione dei conti/gioco sempre più a quella bancaria, per ottemperare agli obblighi imposti dalle direttive antiriciclaggio, imponevano nuove direzioni, nuovi orizzonti. Stava prendendo forma un’altra delle sue idee, nata addirittura nel lontano 1996, quando aveva chiesto la sua prima autorizzazione a Banca d’Italia. Così, nell’aprile dello scorso anno, Fabrizio D’Aloia dava un’altra dimostrazione del proprio genio imprenditoriale, acquisendo personalmente la MobilMat IMEL SpA, uno dei 3 istituti di moneta elettronica autorizzati dalla Banca d’Italia ad operare in territorio italiano. L’acquisizione di MobilMat da parte del magnate del gaming in Italia, cui era seguito un accordo di partnership tra la società di moneta Elettronica e Microgame SpA, aveva immediatamente creato una sinergia tra le due Società, confluita oggi in questo nuovo progetto sempre più ambizioso. MobilMat ha così scoperto una nuova vocazione per il mondo del gaming, affiancando il nostro Network alla sua clientela storica tra cui, ad esempio, il gestore telefonico “Wind”, per il quale la società di moneta elettronica amministra tutti i flussi di ricarica. Come affermato dall’a.d. di MobilMat, il dott. Paolo Valenza: “…l’introduzione della moneta elettronica nel gaming assicura una serie di vantaggi operativi e di business, sia per gli operatori che per gli utenti finali, a cominciare dal contenimento del rischio di riciclaggio, fino all’utilizzo della card nella vita di tutti i giorni”. La card, che sarà introdotta entro la fine del mese per diventare pienamente operativa entro la fine dell’estate, avrà costi di emissione ridottissimi, così come le singole transazioni, alcune delle quali saranno addirittura gratuite per gli utenti. La MicroCard – questo il nome della carta elettronica – sarà una vera e propria carta utilizzabile negli esercizi commerciali, attraverso il circuito MasterCard. La grande novità è che la carta avrà un proprio codice IBAN, grazie al quale sarà possibile utilizzarla come un vero conto corrente, ma non solo: potrà essere collegata ad un proprio conto corrente ed utilizzata in maniera congiunta o separata rispetto ad esso, abbinando tutti i vantaggi di una carta tradizionale alle peculiarità di una prepagata, ovvero la sicurezza di poter disporre di tutto ciò che si possiede sul conto o solo di una piccola parte, per evitare spiacevoli sorprese. Le nuove carte saranno “contactless”, ovvero potranno essere utilizzate con la funzione “a sfioramento” per gli acquisti fino a 25 Euro: ancora una volta si è data grande importanza alla sicurezza, visto l’importo massimo di questo tipo di transazioni ma, in pratica, potrete pagare il vostro caffè semplicemente sfiorando il POS con la vostra card, senza doverla introdurre e senza dover digitare il codice, con un grande vantaggio per la rapidità delle operazioni.

Ancora una volta, i punti di commercializzazione saranno i veri attori protagonisti di questo processo di innovazione, altra grande rivoluzione in questo mondo.

A loro, in particolare, va il ringraziamento del presidente Fabrizio D’Aloia “…per l’impegno sul territorio e per la gestione diretta della clientela. Da parte nostra daremo il massimo supporto ai nostri partner commerciali, in questo nuovo fondamentale passo verso il futuro”.

A questo punto immagino sia venuta anche a voi la curiosità di “sfiorare” con mano queste carte! Ancora qualche giorno di pazienza, poi potrete raggiungere il punto di commercializzazione di vostra fiducia, documentarvi su tutte le informazioni di cui avrete bisogno, richiedere la vostra MicroCard, testarla con i POS di cui gli stessi punti saranno muniti… ed entrare in questo nuovo mondo!

if   🙂