Wsop continua la marcia degli azzurri: ora l’obiettivo è la Malaysia

Wsop continua la marcia degli azzurri: ora l’obiettivo è la Malaysia
Un sorridente Andrea Dato ai tavoli del PPTour di Saint Vincent, nel febbraio 2012

 

Tanti i piazzamenti itm guadagnati dai giocatori italiani che sono impegnati in queste ore nella competizione pokeristica più importante del mondo, le World Series of Poker in corso al Rio Casinò di Las Vegas.

Nonostante gli ottimi piazzamenti ed i dollari guadagnati, però, la bandiera dell’Italia ancora non è riuscita a schiodarsi dalla nona posizione nella speciale classifica per nazioni. Davanti a noi la Malaysia, con uno scarto inferiore a diecimila dollari… (clicca qui per dare un’occhiata alla classifica attuale)

Siamo molto fiduciosi, quindi, che nelle prossime ore si possa realizzare l’ambito balzo in avanti, e chissà che grazie a qualche importante prestazione nel Main Event, in programma a partire dal prossimo 7 luglio, non si riesca a salire anche qualche altro gradino.

Ma andiamo per ordine, avevamo lasciato Andrea Dato già in the money per l’evento numero 57 dedicato al texas hold’em no limit nella modalità six handed. Mentre in Italia era notte fonda, il player romano ha chiuso il torneo in dodicesima posizione con una moneta da 57.031 dollari: una bella prestazione nella torneo dal buy in di 10mila.
Non male anche Dario Alioto che nell’evento 58 (pot limit Omaha Hi-Low Split 8 or Better con buy in da 3mila dollari) si è piazzato in the money anche se solo per un soffio: per il palermitano casella numero 50 e premio da 5.557 dollari. Alioto, però, è ancora in gara nell’evento 60 (2-7 Draw Lowball no limit da 10mila dollari), con un classifica provvisoria che lo vede al 42esimo posto con 54 giocatori ancora in gara e 14 caselle a premio: dita incrociate!

Gaetano Preite, con la sua nuova acconciatura, chip-leader al deep-stack del Rio!

Come Mauro Fischietti anche Gaetano Preite, intanto, si riscalda con gli splendidi Deep-Stack del Rio: lo vediamo nella foto scattata dal compagno di squadra Walter Ferrero quando restano in 90, dai 1.500 della partenza. Walter pubblica la foto sul suo profilo facebook, esortando DonTano a continuare da chip-leader… sostenendo ci sia un salato conto del frigo-bar da pagare!

Ottima e abbondante, infine, la classifica dell’evento numero 59 (no limit hold’em da 1.000 dollari) con ben tredici italiani che sono riusciti a piantare il tricolore nell’area di pregio della classifica finale. Un evento reso ancor più difficile dall’elevato numero di partecipanti che hanno fatto registrare 4.620 entries per 713 itm.

Questo l’elenco degli italiani premiati con relativo piazzamento e premio in ‘verdoni’: in posizione 101 Andrea Tropea (32.150 $), 180 Claudio Castrogiovanni (25.675), 186 Stefano Demontis (24.975), 202 Davide Suriano (23.900), 316 Stefano Bertoldi (17.000), 329 Stefano Stamerra (16.700), 349 Ferdinando Locascio (15.925), 375 Alfonso Amendola (15.000), 377 Angelo Recchia (14.975), 400 Alessandro Pizzolotto (14.375), 525 Gianmarco Peca (9.975), 550 Bernardo Mastrogiacomo (9.250), 658 Umberto Chiaramonte (5.850).

Tutti bravi questi ragazzi e soprattutto i loro piazzamenti sono tutti utili nel tentativo di scalare la classifica per nazioni: grazie ai loro successi il portafogli italiano si è incrementato di ben 225.750 dollari.

Forza ragazzi, ancora un piccolo sforzo… la Malaysia è vicina!