Pubblicato il in News, Poker, World Series Of Poker

 

Amici appassionati,

se state seguendo le gesta dei nostri azzurri a Las Vegas, posso dire che oggi abbiamo di che gioire, perché il bilancio di chiusura di questo day 1/C è molto positivo, con quasi tutti i nostri giocatori approdati al day 2.

Non è molto di buonumore Dedde Montagna, viste le chips che gli restano!

Ho fatto una corsa nelle tre diverse sale in cui erano sparsi i nostri players, per cercare di fotografarli nelle ultime mani e riportarvi lo stack di chiusura di questo day 1. La prima sala che ho affrontato è stata la Pavilion, dove ho trovato un Marco Bognanni pieno di chips: 130mila, raggranellate in una serie di mani consecutive, nelle quali MagicBox ha regalato momenti di terrore al suo tavolo perché con qualunque combinazione entrasse nella mano, trovava il flop nuts! Allo stesso tavolo, con ben altro umore, Dedde Montagna, che ha chiuso – a meno di sorprese, visto che sono passato di lì quando mancavano 4 mani alla fine – con 10mila chips. In due tavoli accanto c‘erano Marco Della Tommasina e Claudio Castrogiovanni: il primo, arrivato fino a 40mila, ha chiuso con 24mila, con monster scoppiate per ben due volte; il secondo, che  ha passato una giornata da corto, ha provato a spingere all’ultima mano, senza fortuna… out a un passo dal day 2.

 

Silvio Crisari replica scaramanticamente la foto che aveva portato bene a Malta...!

Subito dopo mi sono spostato alla Brasilia room, dove ho trovato Silvio Crisari e Fabio Coppola che scherzavano, forti di uno stack da quasi 60mila posizionato proprio davanti al “sindaco” di Las Vegas! Poco più in là un altro “eroe”, che ha passato le ultime tre ore di gioco da corto: a giudicare dalle sue espressioni, Rocco Palumbo doveva avere una notevole edge sui suoi avversari ma, probabilmente, le carte lo hanno aiutato solo in parte! In ogni caso chiude con 18mila, che non sono niente male. Proseguo in questo veloce giro, fino ad arrivare al tavolo di Carla Solinas, che mi sorride: dopo aver passato un po’ di ore sulle “montagne russe”, è soddisfatta delle 35mila chips con cui chiude la giornata! Poco più in là c’è Gaetano Preite: mentre sto scattando le fotografie di rito un avversario mi fa: “Guarda che stai scattando foto alle mie chips…sì, almeno tre di quelle arancio (da 5mila, ndr) sono mie!” scatenando l’ilarità al tavolo! Gaetano chiude con 58mila, perdendone 12 mila all’ultima mano, in cui decide di giocarsi un coin-flip contro un corto. Nella sala Brasilia ci sono ancora Mauro Fischietti e Arcangelo Anservino: se il primo sta chiudendo la busta con 41mila chips, il cavallo pazzo è già scappato a nanna! Riesco a fotografare la sua busta, che ci dice che il nostro eroe del PPTour di Campione 2011 ha chiuso con 60mila chips!

Il cavallo pazzo corre a briglie sciolte e scappa a dormire! Ma ho recuperato la sua busta...

Non è più al tavolo, invece, Sandro Spinozzi: lo avevamo lasciato cortissimo prima della cena e al rientro ha immediatamente provato a spingere, purtroppo senza fortuna. Mi sposto, così, alla sala Amazon, quella che ospita anche il set del tavolo televisivo: qui mi aspettano gli ultimi cinque di questo lunghissimo elenco di italiani. Massimiliano Martinez, purtroppo, è uscito durante il terzo livello, ma ci sono ancora: il nostro Walter Ferreo, che chiude con più di 50mila chips, Rino Cirillo, sceso fino a 54mila chips, dopo aver perso un brutto colpo e il “dottore” Giovanni Apicella che, nel frattempo, ha fatto amicizia con Cristiano Guerra. Positivo anche il bilancio di chiusura per i due: 56mila per il dottore, 24mila per CrissBus. In fondo alla sala Amazon c’era il tavolo di Stefano Garbarino: anche lui era già scappato, lasciando la sua busta con un bel po’ di chips, ben 75mila!

Un’ultima curiosità sui giocatori, prima di chiudere con qualche numero ufficiale: sono andato al tavolo di Tobey Maguire, ma al suo posto, la busta aveva un altro nome. Sono immediatamente cominciate le domande sul mistero dell’uomo ragno: è stato eliminato? Gioca sotto falso nome? Oppure ho solo preso una colossale svista?? Forse la teoria più accreditata è proprio quest’ultima!

Il day 1/A c’erano stati 1.066 iscritti, con 657 passati al day 2; 2.114 gli iscritti del day 1/B, per 1.387 “sopravvissuti”; oggi le iscrizioni totali sono state 3.418. Non abbiamo ancora il dato ufficiale dei palyers rimasti in gioc oggi, ma sappiamo che i 6.598 iscritti totali hanno generato un montepremi da 62 Milioni di dollari, che i premiati totali saranno 666 e che il primo classificato vincerà quell’incredibile braccialetto di cui vi avevamo già raccontato e una discreta sommetta di denaro:  ottomilionicinquecentoventisettemilanovecentottantadue dollaroni! Lo preferite in cifre? Beh, vi impressionerà comunque: 8.527.982!

Domani si gioca il day 2/A-B, per tutti quelli che avevano giocato i primi due giorni, mentre i nostri giocheranno il giorno successivo. Io ci sarò comunque, per fare il tifo per gli altri italiani in gara perché, come vi avevo già detto oggi, alle WSOP non esiste casacca… siamo tutti italiani!

Per gustarvi tutte le foto scattate in questa giornata, andate all’album creato sulla nostra pagina facebook (cliccate qui) e, mi raccomando, chiedete, chiedete gli aggiornamenti, sempre sulla Fanpage del People’s Poker Network!

♦ ♠ ♥ 

if