Pubblicato il in News, People's Poker Tour, Poker

Ore 23:30

Prima di andar via, mente siamo ancora intenti ad aggiornare il blog e caricare i primi video della giornata, viene a trovarci Alessandro Caria. Lo intervistiamo per voi e gli chiediamo le sue impressioni sul nuovo torneo. Per sapere cosa pensa YesUiChen e vedere il video integrale dell’intervista, collegatevi domani sulla nostra TV. Per ora da San Marino è tutto, buona notte e… restate collegati!

 

Ore 22:45

Si chiude il Day 1 A del PPTour Warm Up con 22 giocatori ancora in gara. Domani alle 15:00 si ripartirà con il Day 1 B, ma nella poker room si continua a giocare con il side event turbo, cui sono confluiti molti dei protagonisti della giornata, sia eliminati che non…

Intanto ecco il podio provvisorio del Warm Up, mentre per consultare il chipcount completo, vi basta cliccare qui e scaricare il pdf.

 

 

 

1° Paolo Carollo con 122mila chips

 

2° Giampietro Culotta con 98 mila chips

 

3° Massimiliano Greco con 72.075

 

22:40

Roberto Napoli è in all in con Mauro Palazzo: K♥10♥ contro A♣4♥, ha poco più di 10mila chips e vuole tentare i raddoppio per approdare al Day 2 con maggiore tranquillità. Il flop sembra sorridergli: Q♠ 10♠ K♠, ma A♠3♠ runner runner fanno splittare. Mano successiva Napoli manda ancora, questa volta con K♠9♠, chiamano in due: un giocatore con A♥K♣ e Admirim Xhindi (che indossa una beanugurante camincia!) con A♣10♥, che incontrano un 10 al flop e un A al turn facendo due player out!

 

Ore 22:30

Stop al tempo e sorteggio delle ultime mani: saranno 4, poi tutti a dormire… o a far baldoria nelle notti riminesi!

 

Ore 22:15

 Manca mezz’ora alla fine del 6° e ultimo livello della giornata, bui 200/400 e ante 50. Se tutto dovesse rimanere com’è, sarebbero in 25 ad accedere al Day 2, ma molti giocatori sono corti ed è prevedibile qualche altra eliminazione prima del termine…

 

Ore 20:15

Rapido giro tra i tavoli e, in assenza del nostro chip count RfId, mi affido al “colpo d’occhio”… Giampietro Culotta sembra essere il chip leader con oltre 100K ed è stato tra i protagonisti della giornata. Dopo aver eliminato Rosaria Pisani mi racconta che conosce bene la giocatrice, avendola affrontata in passato ai tavoli cash: “è una pericolosa, aggredisce sempre… raise e riraise ogni mano. Se fa le chips non glie le togli più”… 

 

Ore 20:10

A venti minuti dalla pausa cena sono rimasti 28 giocatori su 37 in gara. Rischia grosso Mauro Palazzo, in difficoltà dopo essersi accorciato molto. Manda da short al flop 10♣3♣9♦, chiamano in due, bottone e utg. Turn 3♦, folda il bottone al raise dell’utg e mostra due Q. show down: 5♦8♦ per Palazzo, 10♣ 9♣ per l’avversario. Mauro fa per andarsene, chiavi della macchia già in mano… river A♦, colore e double up a dir poco fortunoso…

 

Ore 19:00

4° livello di gioco agli sgoccioli e Simone Salvatori è out con il più classico dei cooler… AA contro KK e subito un K al flop. Poi più niente. Subito un toast al bar per rifocillarsi e pensare che ha lasciato il torneo senza rimpianti…

Ore 16:35

Dura poco più di mezz’ora l’avventura dell’unica quota rosa del Day 1 A. Contro Giampiero Culotta spera nel colpo quando, con KJ off, trova subito un J al flop. Ma l’opponent resiste fino alla fine e con AK come hole cards e 10 Q turn e river, chiude una scala runner runner. 

 

Ore 16:20

Purtroppo ci siamo persi il primo player out… abituati alla tecnologia RfId forse ci siamo un po’ arrugginiti. Ma assistiamo ad una interessante mano tra due volti noti del PPT. Arrivo al tavolo dopo l’apertura di Mauro Palazzo da BB e la tribet di Roberto Napoli da cutoff, call dell’original raiser. Al flop scendono 3♦4♠A♠, Mauro checka fissando l’avversario, Roberto conta 3450 chips e mette nel piatto. Call. Turn 5♣, plateale check-check. River 6♣, Palazzo 5k, Napoli chiede perché punta al river… “per portare via?”… “se metto sei contento?”, “Penso di sì – risponde l’avversario – penso di vincerla”. Roberto Napoli butta con un gesto di sfida una chip da 5k nel piatto ed è show down: A♣J♣ contro A♦Q♦ e Roberto Napoli mette in tasca un bel piatto.

 

 

Intanto la prima donna dell’evento è arrivata ai tavoli: Rosaria Pisani.

 

 

Ore 16:00

Al termine del primo livello i players sono diventati 34 e nessuno è stato eliminato. L’atmosfera è distesa, rilassata, si scherza ai tavoli, anche se si fa sul serio. Chip leader provvisorio è un concentratissimo Mauro Palazzo, con circa 40mila chips. 

 

Ore 15:10

Il primo ad arrivare è stato Massimo Balalaika Ruggiero. Alle 2 in punto, mentre siamo ancora alla reception dell’hotel, mi chiama Biagio Morciano, per avvertirmi che uno scalpitante Massimo è già al casinò, in attesa dell’avvio del torneo. Inquieto come sempre, ha raggiunto la poker room decisamente in anticipo. Non vede l’ora di cominciare… ma prima mano, folda A♠5♠ dopo raise di utg e riraise di utg+1… tre picche al flop il suo torneo inizia con un pizzico di rimpianto. Sono quelle mani che è meglio rimuovere subito, per non perdere la concentrazione…

Poche mani dopo, scala floppata e ruzzolone finale con l’avversario che chiude colore al river… meno 10K e ancora un pausa per riprendersi…

 

 

Un viaggio di sei ore lungo la “spina dorsale” della  nostra penisola e una torrida San Marino ci accoglie sotto un sole impietoso. Arriviamo al GT Casinò che le sale da gioco sono ancora chiuse, ma a pochi minuti dall’inizio dell’Evento, i giocatori sembrano comparire quasi per magia. In 23 prenderanno parte al Day 1 A del PPTour Warm Up, il nuovissimo MTT che inaugura la quarta tappa del People’s Poker Tour 2012. quattro i tavoli aperti inizialmente, ma i dealer sono già pronti con gli stack preparati, man mano che altri palyers si uniranno al torneo.

Alle ore 15:00 il floorman Paolo annuncia lo shuffle up and deal… il primo PPTour Warm Up è appena cominciato!