Pubblicato il in News, People's Poker Tour, Poker

Walter Ferrero chiude il day 1 dello Special Event del PPTour 2012 a 694mila chips - Clicca sull'immagine per vedere la photogallery del day 1

 

Amici appassionati,

l’atmosfera entusiasmante sin dai primi minuti di questa giornata quando, dopo aver allestito la Tournament Room, eravamo lì ad aspettare i giocatori. Arrivati tutti puntuali i nostri PRO e i qualificati online, che non vedevano l’ora di confrontarsi con gli americani. Struttura giocabile nei primi livelli, con 40mila chips di stack in dotazione alla partenza. Il confronto, però, è risultato da subito poco vantaggioso per noi, perché dopo neppure un’ora perdevamo il primo player dei venti complessivamente previsti oggi, Luciano Nasca. Il player era incredulo di aver subito tre pesantissimi scoppi, due volte con K-K e l’altra con un trips di J al flop.

Poco dopo l'inizio Francesco Papia si trova accanto René Alngélil, marito di Celine Dion

Poco dopo era la volta di Davide Mastrolillo: anche per lui una brutta mano, con un trips al flop finito “sotto un treno” dopo un runner runner che aveva regalato la vittoria all’avversario. Rimasto cortissimo, veniva eliminato qualche mano dopo, sempre dallo stesso avversario. Le buone notizie arrivavano da Nicolino Di Carlo, salito quasi subito fino a 100mila chips, con l’eliminazione di un avversario e un altro po’ di mani buone. Due giocatori che non sono riusciti a trovare la marcia giusta sono Marco Avanzino e la sua compagna Luz Maria Piedrahita, che all’ultimo momento aveva deciso di partecipare all’Evento.

Alla destra di Carlo Nucatolo il braccialetto Barry Shulman, fondatore di Card Player

Dopo i primi livelli sono entrambi out, senza gloria. Scorre il tempo e cominciano le montagne russe per Nicolino Di Carlo, che scende fino a 20mila chips, per poi risalire a 70mila prima della pausa cena, mentre continua il valzer delle eliminazioni, con Mauro Fischietti che ci pensa una buona mezz’ora prima di decidere di fare un re-entry. Poco dopo si pente della scelta, perché si è ritrovato in un altro colpo sfortunato, che lo ha eliminato definitivamente. Subito dopo la cena ci tocca fare un’amara scoperta, contro ogni statistica: la coppia di 10 non porta bene ai nostri! Prima Danilo Manganiello, poi Carlo Nucatolo e, un’oretta dopo, Federico Colelli: tutti e tre eliminati quando scoprivano nelle proprie hole cards questa coppia di partenza.

Danilo Manganiello non riesce a bissare il successo dello scorso anno, quando arrivò a premio qui al Caesars

Tanta amarezza soprattutto per Danilo Manganiello, che tornava qui a distanza di un anno, carico di buone speranze: l’anno scorso, infatti, si era qualificato per il suo primo evento live proprio in occasione del nostro Special Event. In mezzo a cinquecento “belve” era riuscito, con timidezza, in silenzio, ad arrivare a premio. Quest’anno, invece, dovrà accontentarsi “solo” di godersi questa meravigliosa vacanza. Eliminato anche Francesco Papia che, a un’oretta dall’inizio, si ritrova seduto accanto René Angélil, cantante e imprenditore, nonché marito e agente di Celine Dion. Molto tranquillo di fronte alle telecamere di People’s TV, si è detto estremamente contento di essere arrivato fino a qui con un satellite da 5 Euro e che non poteva chiedere di più, considerata la sua poca esperienza.

 

Sempre sorridente Mimmo Lo Nano, contentissimo di questa esperienza a prescindere dal risultato nel torneo

Molto più amareggiato Rosario Ventimiglia, uscito con un full di donne e jack contro un poker di 6, trovato al flop dal suo avversario, che lo aveva nascosto bene fino alla fine. Con sorpresa avevamo trovato Andrea Peroni ai tavoli, player italiano arrivato per giocare lo Special Event: dopo un inizio scoppiettante, in cui era arrivato a 250mila chips nelle prime ore, aveva perso una serie di colpi che, probabilmente, lo hanno abbattuto anche psicologicamente, fino alla definitiva eliminazione.  Anche Gaetano Preite ci ha regalato emozioni alterne: eliminato nei primi livelli a causa di una sua distrazione, una mano in cui credeva di incastrare un avversario, convinto addirittura di avere un poker, in cui arrivati allo showdown, si era reso conto di aver sbagliato a vedere le carte!

Molto più concentrato - ma sfortunato - Gaetano Preite, dopo un pesante errore di distrazione

Rientrato immediatamente, aveva portato avanti un ottimo torneo, rimanendo vittima di una serie di mani sfortunate. Ultimi ad uscire Mimmo Lo Nano, Federico Colelli e Natale Allegra. Per i primi due fasi alterne, in cui sono riusciti ad esprimere un buon poker, senza però trovare la fortuna e i colpi giusti per poter svoltare. Per Natale Allegra, invece, è stata una giornata da corto: dopo aver perso subito 7mila chips, era riuscito a raddoppiare poco dopo, per poi dover cedere piano piano tutto il suo stack, pour dimostrando resistenza e nervi saldi fuori dal comune. Nota a parte per i nostri angeli custodi qui a Las Vegas, Fabio Coppola e Flaminio Malaguti. Poca fortuna per Fabio, che spinge in una mano con A-J, convinto di rubare il piatto, a meno di non ritrovarsi contro una mano premium.

117mila le chips in busta per Nicolino Di Carlo, una delle nostre tre speranze per il day 2

Lo chiama un avversario con coppia di 7, nonostante l’all-in di Fabio costituisca i due terzi del suo stack. Board “bianco” e il Coppola deve lasciare. Flaminio Malaguti, nello Special Event del People’s Poker Tour, cercava di migliorare il record del mondo che ha già stabilito quest’anno, con 52 “bandierine” piazzate e 27 primi posti dall’inizio dell’anno ad ora. Una media incredibile, con cui ha stracciato il record precedente, con ulteriori possibilità di miglioramento!

Arrivano i numeri definitivi di questa giornata: gli iscritti totali sono stati 239, per un totale di 24 premiati. Sono rimasti in 34, con uno stack medio di 281mila chips. Tra questi soltanto 3 dei nostri a mantenere vive le nostre speraze: Nicolino Di Carlo, che ripartirà con 117mila chips, Roby Sanna, con 147mila chips e il nostro Walter Ferrero, che proprio nelle ultime mani si è regalato un triple up che lo ha fatto volare fino a 694mila chips. Giocheranno per un premio minimo da 2.736 $, fino a poter arrivare al primo posto da ben 47.525 $.

Speranze riposte anche in Roby Sanna, che chiude il day 1 con 147mila chips, su una media di 281mila

Sulla nostra Fan Page di Facebook ho provato a raccontare con le immagini questo day 1: potrete vederle tutte cliccando qui. Per tutti gli altri aggiornamenti, vi ricordo le quattro “finestre” quotidiane su SportItalia24 (canale 62 del digitale terrestre), alle 17:20, alle 19:20, alle 21:50 e alle 23:30.

Per finire, tutti gli highlights, le interviste e le curiosità, sapientemente montate dal nostro Fabio, potrete vederle a partire dalle 22 su People’s TV.

Un’ultima chicca: domani potreste trovare un articolo in più su Las Vegas, ma non sarò io a scriverlo. Volete indovinare chi ha voluto cimentarsi? Vi do un aiutino: è bella, brava, simpatica e, proprio un anno fa, cominciava la sua avventura con noi, qui a Las Vegas… troppo facile, no?? Potrete leggere le sue impressioni in un anndi PPT… perché con People’s Poker le emozioni non finiscono mai… e voi siete pronti a riviverle con noi??

if   🙂