Al PPTour tutte le patch sono ammesse: infondate le accuse di Pokeroom.it

Al PPTour tutte le patch sono ammesse: infondate le accuse di Pokeroom.it

 

Nella foto: a sinistra Nicola Chiarinelli con la patch sul braccio

In merito all’articolo pubblicato dal blog di Pokeroom.it, smentiamo ogni accusa mossa al circuito People’s contenuta nello stesso. A nessun giocatore è stato impedito di partecipare al torneo, quanto meno è stato chiesto di rimuovere la patch del proprio Concessionario di Gioco. Le foto qui sopra dimostrano, al di là di ogni possibile dubbio, come i giocatori di Pokeroom abbiamo potuto giocare con il proprio brand, senza che fosse loro imposta alcuna limitazione.

Nelle foto, Nicola Chiarinelli espone sul braccio il logo Pokeroom, al tavolo 11 dell’Arena del Casinò Korona.