Pubblicato il in News, People's Poker Tour

Ilovan Aurel secondo classificato al final table, sarà a Saint Vincent

Domani è il compleanno di entrambi i finalisti del Campionato Hold’em Italiano People’s: Arcangelo De Pinto e Ilovan Aurel!
Se uno sceneggiatore avesse voluto scrivere questo finale a sorpresa, non sarebbe mai riuscito ad eguagliare quanto squadernato dal destino.
Arcangelo De Pinto da Molfetta in provincia di Bari, nickname arcaliberty, e Ilovan Aurel rumeno trapiantato a Castel Di Sangro in provincia di L’Aquila, in lobby con il nick pokerista30444, sono i due giocatori che il prossimo 9 gennaio a Saint Vincent disputeranno l’heads up live, per accaparrarsi i tre ticket validi per il PPTour, e l’iscrizione al Main Event delle World Series of Poker.
Ma, come detto in apertura, non si può che rimanere impressionati dalla scelta del destino, che ha voluto portare agli onori della cronaca due giocatori nati lo stesso giorno.
Quale giorno? Domani!
Sì, Arcangelo ed Ilovan sono nati entrambi il 18 dicembre!!!
Incredibile!!!!
Il primo classe ’90, festeggerà domani il suo 23esimo compleanno, mentre per il secondo piazzato, a mezzanotte scatterà l’obbligo delle 32 candeline.
Intanto, i festeggiamenti sono già ampiamente cominciati nelle case dei due player che si sono portati a casa i ‘migliori’ premi in palio, da 1.850 e 1.150 euro!
Ma andiamo per ordine nel racconto di una serata ricca di emozioni… qualunque sia il vostro compleanno!

Dopo lo stop imposto dalla pausa notturna ieri sera sono ripartiti in dieci per aggiudicarsi una delle due piazze utili a raggiungere Saint Vincent e diventare protagonista dell’ultimissimo scorcio del campionato CHIP. Tutti già nella zona itm, i dieci superstiti dei 70 finalisti che avevano iniziato la partita conclusiva, sono stati divisi su due tavoli da cinque. Il final table, invece, si è materializzato solo dopo l’eliminazione di Valery85, estremamente corto e partito in fondo alla classifica provvisoria. Poi, di mano in mano, ci sono volute circa due ore di gioco per scremare i tre player rimasti a disputare la parte più ricca del confronto. Anche in questa circostanza nessuno stravolgimento rispetto al primo giorno, con i primi tre classificati tutti dentro le ultime fasi del torneo. Insieme ai già citati vincitori, protagonista dell’action è stato sergio951 che aveva chiuso in seconda posizione la prima sessione.

Mancano pochi secondi alle 23 quando gli equilibri vengono scossi da una mano importante.
I bui sono a 1.200/2.400. Pokerista, stack 253K, da BTN spilla J♣T♠ off, K♦Q♥ ancora diversi per sergio da SB in possesso di 243K, e arcaliberty 202K da BB trova K♠J♠ suited. Pokerista con i suoi connectors opta per un miniraise, chiamato da entrambi gli avversari. Identiche le scelte dei giocatori anche quando sul flop compaiono 4♦8♣8♦ con due quadri: un check collettivo apre le porte al T♦ sul turn.
A questo punto sono tre i quadri a terra e solo il K di sergio ha lo stesso seme. Non è un caso se alla puntata di pokerista, che faceva seguito ai due check degli avversari, sergio decida di andare sopra: 15k la prima puntata, fino a 45K la size scelta da sergio. Semplice call di pokerista che spinto dalla sorte oltre che dal coraggio trova sul river un A♥ praticamente ininfluente. Con un pot che si aggirava intorno ai 115K, sergio decide di provarci comunque mettendo nel piatto 53k. Pokerista con la sua doppia coppia chiama e scopre sergio in bianco, e quindi costretto a retrocedere nella terza posizione provvisoria.

Passa solo qualche minuto, invariati bui, sono ancora i due giocatori ad essere protagonisti della mano che decreterà i finalisti. Da BTN sergio con uno stack di 156K riceve A♣8♦ off e lancia un miniraise. Fold di arcaliberty e call invece di pokerista con T♠7♥ off e 314K di partenza. Flop da thriller: 7♠A♦3♣, e check-raise di pokerista che ai 6k di sergio ne rilancia altrettanti. Call di Sergio. Un 4♦ sulla quarta lascia tutto invariato compresa la determinazione dei due player: forte della sua top pair, sergio ne mette 34.560. Fiducioso nella sorte, solido nello stack, e forse poco convinto del punto avversario, pokerista chiama e viene premiato dal river. Scende T♥ e quando si trova di fronte ad un rilancio di 103.680, sergio aggiunge anche le ultime 1.121 chips che lo separano dall’all-in. Ovvio call per pokerista che mostra la sua doppia e va all’heads-up con 471K contro i 228K di arcaliberty.
Una condizione di superiorità che non mancherà di accentuarsi nelle mani successive, fino a quando…
I bui sono arrivati a 1.400/2.800, da piccolo con uno stack di 498K pokerista prima copre con K♠3♥ off, e poi di fronte al raise dell’avversario chiama 8.400. Sul flop precipitano K♦6♠T♠, e arcaliberty mette nel piatto altri 11.5K. Raise a 46.5K per pokerista immediatamente pushato da arcaliberty: 179mila l’entità dell’all-in, 144K circa il call finale di pokerista. Q♣ e 8♠, rispettivamente al turn e al river, non modificano la condizione di vantaggio di arcaliberty che allo showdown mostra un A♣K♣ suited che gli valgono top pair e il decisivo top kicker. Al termine della mano gli equilibri sono esattamente invertiti: chipleader è arcaliberty con 404K, insegue pokerista con 295K.

E sono praticamente questi gli stack di partenza con cui i due player inizieranno la mano finale. L’ultima, almeno online, del torneo CHIP 2013. Come in precedenza, anche questa volta le fiches finiscono tutte nel piatto prima che il board possa svelarsi completamente. Preflop limp di pokerista con T♠5♣ off, e check di arcaliberty. Al flop arrivano T♦6♠2♥, e arcaliberty, dopo il check iniziale, risponde con un X2 alla bet di pokerista che aveva provato a valorizzare con un +6.160 la sua top pair. Ancora forte della miglior coppia decide per una tribet all-in da 286K. Call immediato di arcaliberty che mostra 6♦6♥ e non viene nemmeno sfiorato dal 4♥ e dal K♠ che completano il board.

Arcangelo De Pinto è il vincitore della partita.
A lui va il primo premio, anche se in attesa del confronto live del prossimo gennaio, la sfida con Ilovan Aurel sembra appena iniziata…
Chi sarà tra i due giocatori il campione assoluto del CHIP 2013?
Per oggi, anzi fino a tutto domani, sono entrambi legittimati a festeggiare…