Pubblicato il in News, People's Poker Tour, Poker

E’ un BigFish il primo qualificato online per il PPTour di Campione d’Italia. Anche se visto l’esito del satellite disputato ieri sera a partire dalle 21, c’è da scommettere che il nick scelto dal player padovano sia solo un modo per fornire falsi tells ai suoi avversari.
La prima partita da 60 euro di buy-in, giocata per aggiudicarsi per un pacchetto del valore di 1.800 euro, e che oltre al ticket d’ingresso per il Main Event assegna anche un bonus per l’ospitalità e le spese, è stata decisa da una mano disputata poco dopo le 2 di notte. La dimostrazione più evidente che la modalità freezeout realizzata però con uno stack da 7.500 chips, conferisce all’evento una grandissima giocabilità.
BigFish0403, questo il nickname esatto di Vladimir Ursu, ha portato a casa un risultato prestigioso frutto di una partita condotta sempre nelle primissime posizioni. Due i passaggi decisivi del torneo che abbiamo monitorato per raccontare la scalata al ticket garantito.
Il primo frame è la mano che sceglie i due giocatori che arriveranno all’heads-up finale. Mancano solo pochi secondi allo scoccare delle due ed i bui hanno raggiunto quota 800/1600, quando proprio BigFish 0403 da utg opta per un miniraise, probabilmente calibrato più sulla consistenza del suo stack da 100k che sulla mano Q♥8♣ off. Scopelliti, da piccolo buio e con 86K di stack, decide di nascondere il suo A♣K♣ suited dietro un semplice call. Dopo qualche istante a rompere la fase di studio ci pensa il BB, sat001, che con A♦J♣ e con uno stack iniziale da 38K pusha resti. A quel punto diventa impossibile continuare per il futuro vincitore, mentre è praticamente una scelta obbligata il call di Scopelliti.
Il flop T♠9♦9♣ , regala una coppia ad entrambi ma non cambia gli equilibri. Bianco anche il turn 6♦ che lascia a sat001 solo i ganci come possibile via d’uscita. Al river scende invece un Asso serie cuori che mette entrambi i player in doppia di assi e nove ma che fa brillare il K kicker di Scopelliti come un brillante di grande valore: precisamente 127.922chips, l’equivalente della chipleading con la quale il player avvia l’heads up finale.
Come detto in precedenza, una partita sempre condotta ai vertici per BigFish 0403 che seppur partito dietro nel confronto finale con il suo oppo, dopo circa mezz’ora si ritrova in testa alla classifica provvisoria: 140K contro gli 84 dell’avversario. Quando i bui sono diventati belli tondi e sono lievitati fino a 1.000/2.000, inizia la mano finale. Anche per il risultato di questo confronto, lo vedremo, risulterà decisivo l’Asso serie cuori…
Ancora un miniraise apre il round delle puntate, è BigFish che con K♥8♥ che spinge l’avversario a raddoppiare il grande buio già versato: Scopelliti con A♥8♦, dominante in partenza, accetta di buon grado la size. Il flop 7♦5♥9♥ assegna ad entrambi un incastro, per sat001 solo di scala, per BigFish anche un possibile colore. Duemila chips la puntata di Scopelliti che non si scompone al raise fino a 6K dell’avversario ed immediatamente versa le altre quattromila. Ad assecondare le speranze di vittoria dei due giocatori arriva sulla quarta strada proprio la carta in grado di massimizzare vincite e danni, 6♥. Per BigFish significa la chiusura del progetto di colore second nut, per Scopelliti scala chiusa e 4/5 di cuori, potenzialmente nut grazie all’asso. Di fronte a un punto già chiuso e ad una possibilità così importante, il runner up esce di Pot, call per 20.400 di BigFish. Sul river cade A♦ che non cambia la posizione di Scopelliti il quale opta per un prudente check. Sfrutta tutto il timebank a disposizione BigFish prima di lanciare il suo all-in. Difficile foldare anche leggendo il pericolo rappresentato dai tre cuori sul board. Infatti chiama Scopelliti, ed è subito ticket per il suo oppo.
Nel mare del PPTour arriva BigFish0403, primo ad aver shippato il pacchetto ‘all-inclusive’: un fish con artigli ben affilati…