People’s Poker Night – Iomago all’occorrenza sfodera il T♠ dal cilindro: a lui la prima moneta

People’s Poker Night – Iomago all’occorrenza sfodera il T♠ dal cilindro: a lui la prima moneta

pokernight_blog

Il nickname giusto se lo era già scelto, ieri sera poi la dimostrazione anche delle sue doti. E’ ‘iomago’ il giocatore che ha vinto il People’s Poker Night, anche se la sola magia non sarebbe bastata senza il supporto di una tecnica adeguata, visto che a contendersi la prima moneta erano in 271. Una partecipazione che ha fatto lievitare, oltre l’asticella prefissata a 12.500 euro, il montepremi garantito. Così se iomago si è intascato i 3.368 euro della prima moneta, sono stati ben 36 i giocato finiti nella zona a premi che si sono divisi il sostanzioso bottino in palio.

Va subito detto che il torneo del vincitore è stato caratterizzato da un dominio assoluto degli stack in gioco. Una capacità di accumulare e difendere le proprie pile che non a caso gli è valsa il primo premio. Ma il field di grande qualità non è stato domato senza importanti sforzi. Il primo che ci piace segnalare, perché rappresentativo di una mano ‘tipo’ di quelle molto spesso viste in un torneo multitavolo, arriva quando a 4 left i bui hanno raggiunto quota 10/20K. I due prossimi protagonisti dell’heads-up, primi a parlare foldano entrambi, mentre a giocare restano i due più corti già in posizione di SB e BB.  Da piccolo e con lo stack più short fofefa, pusha resti preflop: +170k. Con A7 decide di chiamare winning 69, che da BB custodisce appena 40K in più dell’avversario. Per avere un riferimento nell’ordine di grandezze, va detto che in quel momento il chipleader, iomago, ha uno stack da circa 1.700K, mentre pokercoffy quarto player rimasto in gara ne ha 500K.
Dopo il call di winning arriva impietoso lo showdown per fofefa: solo 95 per l’original raiser che da corto aveva provato ad incamerare i bui. Se il call dell’oppo non era per niente ricercato, il board lo è ancora meno: 7QJ-2-2. Fofefa è quarto!

Quando il tavolo rimane frequentato da soli tre player, il chipleader un piccolo colpo di magia lo fa vedere… Bui fermi a 10/20K, iomago e pokercoffy sono rispettivamente in posizione di SB e BB, ed è dunque winning69 a muovere la prima pedina: anche in questo spot il push è preflop. Per winning con KJ, 363K subito nel piatto. Dall’alto del suo monster stack da 1.618K, e con KQ di partenza, iomago sceglie di vedere, opta invece per il fold pokercoffy. Il flop è per lo short: 95J. Al turn arriva un A che lascia inalterate le outs di iomago, serve un T per la scala o una dama per superare il punto dell’avversario. Con il river si presenta proprio il T, ed è heads up.

Si parte con iomago a 1.618.008 chips e pokercoffy a 961.992: gli esiti non sono per nulla scontati… Ed infatti non si discostano particolarmente dal punto di partenza gli stack dei due giocatori, quando viene servita l’ultimissima mano: 1.822 a 758 di pokercoffy.

Questa l’action: copre prima i 25K del grande buio pokercoffy e, successivamente il raise a +50K di iomago. KJ per il chipleader e 96 per l’oppo. Al flop scendono J88, ed al +77.500 di iomago fa seguito il push di pokercoffy. Per il futuro vincitore si tratta di mettere ancora 600K rischiando di partire dietro in pochissime circostanze. Call e showdown: per superare l’avversario pokercoffy ha bisogno di un runner-runner su quarta e quinta. Il primo arriva, è A, la serie è giusta ma a questo punto serve ancora un cuori. Invece sul river ritorna il T, evidentemente amico di iomago, che gli consegna la prima moneta e una vittoria particolarmente prestigiosa. Si consola con duemila euro il secondo piazzato…