PPTour Campione – Il derby del Nord lo vince il Veneto grazie anche alle letture di Kursal

PPTour Campione – Il derby del Nord lo vince il Veneto grazie anche alle letture di Kursal

campione_blogFino a tarda ora è andata avanti la sfida tra Padova e Pavia, con l’obiettivo di assicurare un altro player PPTour di Campione. Al termine delle ostilità ad avere la meglio, ed il pacchetto all-inclusive, è stato il Veneto con kursal239, nickname dietro cui si cela Leonardo Mancuso che è riuscito a piegare la tenace  resistenza di Massimiliano Liuzzi, in lobby con il nick PoK3Rista.

Forse anche la stanchezza, al termine di una partita durata circa sei ore, deve aver contribuito all’action che ha caratterizzato la mano decisiva. Dopo tanto tempo e tanti colpi giocati, a decretare il vincitore è stato un kicker alto. Da quasi dieci minuti le lancette hanno superato le tre, e gli stack raccontano una sostanziale parità tra i due player in heads up. I bui sono arrivati a quota 1.500/3.000, da piccolo è kursal239 che con 135K di stack spilla AJ e arriva fino a 6.000 chips. Da grande buio Liuzzi con 119K accumulati fino a quel momento, fa raise all-in partendo da A7. Leonardo Mancuso è pronto ad appoggiare la scelta ed eventualmente procedere al lancio della monetina: call e si va allo showdown. Sul flop T2T aprono la strada ad un possibile split pot che per avere chance di materializzarsi dovrebbe veder arrivare carte alte. Il turn è un 3: per dividere il pot ora serve un 2 o un 3, solo un 7 farebbe vincere Liuzzi e tutte le altre carte sono amiche di kursal239. Al river è una dama Q che arriva per consegnare il pacchetto da 1.800 euro al player padovano.

Un epilogo bruciante per una partita che invece aveva saputo regalare tantissime emozioni. In particolare Leonardo Mancuso ha dimostrato più volte di saper scegliere i momenti opportuni e le size migliori per restare sempre ai vertici della classifica provvisoria.

Nei primissimi colpi grande lettura del futuro vincitore quando in otto al tavolo, si ritrova contro la scala del BB: da middle position e con bui 15/30, Mancuso raisa a 75 con A7, flat call solo per il BB che parte avanti con A8. Sul flop atterrano 764 , ed al check del BB Mancuso risponde con un bet 82, poi visto dal grande buio. Il turn 5 chiude il progetto del BB che stavolta esce di 246 chips: kursal non ci pensa troppo e passa una mano rischiosissima, nonostante la top pair.

Il primo significativo aumento di stack arriva dopo un’ora di gioco: ancora in 8 al tavolo e bui fermi a 15/30. Stavolta entrano nel colpo utg+2 con Q9 appoggiandosi preflop, il piccolo buio (erminio 1972) con T3, e Mancuso da grande con QJ. Al flop scendono 9QJ: check dello SB, bet 67 di kursal, call e call a seguire. Turn J, e stessa dinamica: check di SB, bet 216 di kursal, call e call. Cambia solo qualcosina al river dove scende un 4: check di SB, 708 di kursal, call di utg+2 e fold di SB. Per kursal un pot da 2.361 che lo porta a 8.536 chips.

Altro colpo interessante è quello che coincide con il primo avversario bustato da Mancuso che sarà proprio erminio1972. Stavolta i bui sono a quota 30/60 e sempre 8 giocatori seduti: si appoggia il giocatore in utg con A8, foldano tutti fino al bottone che flatta AQ, mentre Kursal con una monster a disposizione rilancia fino a 240 da SB con KK. Chiama il BB che con 65 decide di non cedere, e a ruota lo segue utg. Erminio1972 da bottone, però, decide di tribettare a 660 ed inizia la vera e propria guerra: si prende tatticamente tutto il timebank a disposizione kursal e poi esce con una fourbet a 1.620. In maniera forse imprevista il BB segue la scia e pusha il suo stack da 2.146. Costretto al fold, il giocatore under the gun assiste ad un altro raise ancora del bottone: erminio sembra volersi isolare e reraise all-in. Instant, questa volta, il call di kursal che era partito nel colpo con lo stack più consistente. Dunque tre giocatori in all-in e un flop che lascia spazio alle speranze di tutti: 48T. Al turn si accoppia il board con un altro T che riduce le possibilità degli avversari di Mancuso che al river vede scendere un 7. Per il BB e il suo colore di quadri vuol dire la vittoria di 7.398 chips del pot, per kursal e la sua doppia le chips vinte sono 11.140, mentre per erminio è eliminazione!

Andando a ritroso, infine, buona lettura di kursal anche al momento di foldare un Q7 ricevuto quando a tre left, da SB si trova al centro, tra il miniraise di Liuzzi e il push di jackkappa che anche se corto poteva contare su un A8. Un bella mano che comunque dovrà cedere il passo alla coppietta 33 del runner-up. Board Q63-Q-J e per Liuzzi iniziano così 40 minuti di heads-up, avviato con uno stack superiore (149K vs 106K) e concluso bruscamente, come raccontato.

Per lui la magrissima consolazione di un secondo premio generato dalla buona partecipazione al torneo e che potrà servire per giocare un’altra opportunità.