PPTour Campione – Per Pallassini il Main Event è un appuntamento di famiglia…

PPTour Campione – Per Pallassini il Main Event è un appuntamento di famiglia…

pallassiniLo scorso 7 febbraio il papà Piero aveva conquistato online il pacchetto all-inclusive, quello che vale 1.800 euro e che oltre al buy-in del Main assicura anche il soggiorno e un rimborso delle spese. Ieri sera il ‘piccolo’ Pier Paolo, evidentemente figlio d’arte, si è aggiudicato il satellite con in palio il biglietto da 990 che consente l’iscrizione al torneo principale del PPTour. Un risultato ricercato e meritatamente raggiunto che – come confermato da papà Piero ai microfoni del RadioBlog –  se non fosse giunto in questa modalità, avrebbe visto comunque i due Pallassini ai tavoli del Main: “Prima ancora di vincere il ticket – ci ha rivelato papà Piero – avevo già comprato due biglietti aerei per raggiungere Campione: uno per me e l’altro per mio figlio. Non vogliamo mancare!”.  Poca scaramanzia e tanti fatti per i Pallassini che senza timore alcuno hanno già realizzato un grande slam, beneaugurante per la tappa di Campione…

Il via libera a Pier Paolo è giunto poco dopo le 3 di questa notte, quando con il suo Q9 ha superato le ultimissime resistenze di ROGERAF: per il runner  up T7 e uno stack da 41K pushato al flop dopo che erano scese 2Q5. Check-call di Pallassini con top-pair e due assi su quarta e quinta: A al turn e A al river, per concludere il match.

La partita, però, aveva avuto ben altri sussulti quando si era dovuto decidere il team da spedire all’heads up. Bui 1/2K e Pallassini primo a parlare con 88.520 chips, betta 4.000 con KQ, fold di rogeraf e raise a 10.000 di bigo95 con 99, per lui stack da 73K. Call di Pallassini e flop che dice TTJ: stavolta push diretto di bigo95 e call del futuro vincitore in open ended straight draw. Allo showdown, però, si capisce che solo un lato della bilaterale potrebbe tornare utile a Pallassini che in caso di chiusura con il 9 avrebbe visto il suo oppo raggiungere un insuperabile full. Non resta che l’Asso… che arriva al turn: A. River è 5 e per Pier Paolo è chipleading a 162mila e rotti contro i 38K di rogeraf.

Sempre a proposito di scale, invece, va segnalata quella non chiusa da un altro avversario di Pallassini, ‘larivincita’, che gli consegna il primo importante double up. Siamo nelle primissime fasi del torneo, non è passata un’ora dalla partenza e i bui sono a 20/40 chips. Da utg+1 larivincita spilla un interessante KT e mette nel piatto 80 chips: flatta bottone mentre Pallassini da big blind reraisa a 280 con un KK monster. A seguirlo è solo ‘larivincita’ che inizia a crederci quando sul flop trova tutti gli ingredienti per una bila: J89. Pallassini va lungo e ne mette 740, lo insegue ancora ‘larivincita’. Al turn un 2 che fornisce solo altre outs a ‘larivincita’ mentre per Pallassini c’è ancora tempo per far lievitare il pot: push di AKJackal e call dell’oppo. Il T al river è una mezza beffa per ‘larivincita’ che è player out.

Non ha avuto invece paura di foldare Pallassini anche con mani importanti. Come quando ha preferito muckare 99 da bottone: da utg+2 flatta venus53 con AK, raise a 160 per Pallassini, call di Coco4 con TT da SB e reraise di BB fino a 760 con K8. Il push di venus deve essere sembrato un allarme troppo pericoloso per Pallassini e lo SB, entrambi in fold. Nel colpo a fronteggiare venus solo pasemal73 da BB. Il board è indifferente ai punti di partenza: 462-T-3.
Se avesse giocato fino in fondo la mano di Pallassini sarebbe risultata la più forte, ancora meglio quella dello SB, ma di certo i rimorsi del player di Civitavecchia non avranno un posto al Main Event mentre per AkJackal è già pronta una sedia.