PPTour Campione – A Tedesco il derby pugliese grazie ai verdetti chiarissimi dei board…

PPTour Campione – A Tedesco il derby pugliese grazie ai verdetti chiarissimi dei board…

PPTour_campione_blogMarco Tedesco è il primo classificato dei 35 giocatori che ieri sera si sono contesi uno degli ultimi pacchetti all-inclusive validi per la prossima tappa del People’s Poker Tour di Campione d’Italia.

Il player brindisino per ottenere l’agognato premio da 1.800 euro ha dovuto, però, prima superare un derby tutto pugliese con il runner-up Sebastian86gf di Foggia.

Sicuramente tra tutte le altre, un posto nella memoria del vincitore lo conquisterà la mano che ha determinato proprio la composizione dei finalisti. Siamo ad un quarto d’ora dalle due, ancora tre left, e a bui 500/1.000 viene servita una delle mani più complicate che un giocatore si possa trovare ad affrontare. Sebastian, chipleader con 144K, primo a parlare spilla AJ e sceglie una size da 3.000 chips. Comprensibile il raise a 5.000 deciso da nico8881 che con 40K di stack, ha appena spillato un AA da valorizzare. Copre tedelarosa, nickname di Tedesco che nelle hole cards ha trovato un JT interessante, e che di chips ne custodisce 78.000. Stessa scelta anche per Sebastian. Dunque il pot è già oltre i 15K quando sul flop arrivano nell’ordine T4J. Nico non vola con l’American Airlines e sceglie la strada del check. Top two per Tedesco che esce esattamente di pot: 15.300. Non bastano per Sebastian che con top pair e top kicker prova, inutilmente, ad allontanare gli avversari dal piatto: per lui raise x4, fino a 61.200. La reazione dei due avversari è esattamente quello che non vorrebbe mai vedere Sebastian: instant call per nico, e re-raise all-in per tedelarosa. Sebastian, a questo punto, non può esimersi dal versare le ulteriori 11.820 chips necessarie. Lo showdown mette in mostra colpi forti e in qualche caso già chiusi: Sebastian, ad esempio, non può mai vincere e spera solo in un improbabile runner-runner per splittare; nico, invece, è poco sopra il 20%, oltre all’ultimissimo asso per lui anche le coppie che non siano di J o T; tedelarosa che partiva dietro ora è al 75%. Il 2alturn lascia drawing dead Sebastian, e riduce al 15% circa le possibilità di nico che ora cerca un 2 un 4 o, sempre, l’ultimo asso. Ma il river fornisce un verdetto chiarissimo: T, tedelarosa chiude full, elimina nico, e va all’heads up con 196.870 chips contro le 65.630 di Sebastian.

Oltre un’ora di gioco a due, però, modifica radicalmente la consistenza delle pile di fiches: quando siamo arrivato a bui da 1/2K Sebastian si è riportato in testa 170K a 93K. Ma gli assi, i ganci e i dieci, sono pronti a ritornare protagonisti… Tedelarosa spilla AJ ed esce con un raise fino a 10K, Sebastian quando vede i TT che lo attendono nelle hole cards pensa forse di poter lanciare l’attacco decisivo e pusha resti: call preflop di Tedesco e showdown. Il board dà subito ragione al player brindisino che riesce nuovamente a portarsi in vetta alla classifica provvisoria: A74-3-6, e gli stack diventano 185.554 per Tedesco contro i 76.946 del runner up.

In pochissimi colpi si continua a ridurre lo stack di Sebastian. A6 per tedelarosa e Q4 per l’oppo: bet 6.000 per il futuro vincitore e call. Sul flop Q7K: check-check. Al turn 3: bet da 9.300 per Sebastian e call di tedelarosa che insegue il suo draw di colore. Sulla quinta arriva proprio un quadri, T: Sebastian check ma poi chiama la bet da 23.250 di tedelarosa. Ora il runner up è crollato a 23K.

Nonostante più volte l’esito dell’evento paresse ormai scritto, non sono mancati i colpi di scena. 231K già a disposizione e tedelarosa pusha diretto preflop il suo JT, call di Sebastian con 33 che trova addirittura full sul board, 882-3-5, per un incoraggiante double up: si rifà sotto con i suoi 63K, anche se intimoriscono i 200K nelle mani dell’avversario.

A frustrare le speranze, quando i bui sono saliti a 1.250/2.500, arriva una mano dura da metabolizzare. Q2 per tedelarosa e T3 per Sebastian che dopo aver visto il suo avversario coprire il BB, trova un bottom sul flop: 38J. Esce Sebastian con 2. 500 e copre l’avversario. La cosa si fa ancora più interessante per l’inseguitore che sulla quarta street pesca la doppia: T, stavolta la size è da 5.250 versata anche da tedelarosa che può sperare solo in un incastro con il 9. Al river scende 9: check di Sebastian, bet a 21K per Tedesco e call. Ancora un passo indietro per Sebastian che ora è nuovamente ipershort.

La mano finale arriva dopo oltre un’ora e un quarto di heads up. KJ per Tedesco e QJ per Sebastian che dopo aver visto entrare il suo avversario nel colpo con una semplice copertura del BB, opta per un push, chiamato dal futuro vincitore. Il board è anche stavolta molto chiaro: J9A-K-K. Per Marco Tedesco il full equivale al pacchetto da 1.800 euro, per Sebastian i 90 euro residui del pay-out, utili per risarcire il buy-in versato, riprovare la qualifica online per l’evento di Campione e sfidare ancora la sorte.