Il Big One a Nelsoni: un push al momento giusto gli consegna la chipleading poi viaggia sul velluto

Il Big One a Nelsoni: un push al momento giusto gli consegna la chipleading poi viaggia sul velluto

img_1045-nelson-muhametajNelson Muhametaj è il vincitore dell’ultimo Big One. Per il giocatore noto in lobby con il nick Nelsoni2809, una prima moneta da 2.475 euro guadagnata dopo aver superato un field d’eccezione. Il colpo decisivo per la vittoria finale è arrivato a tre left, quando in gioco erano rimasti gli avversari mimmopu e mercury10, poi piazzatisi rispettivamente in seconda e terza posizione. Una mano in cui il sangue freddo e la tecnica del player è riuscita ad avere la meglio anche sulle difficoltà servite con il board…

Da poco è stata superata la sesta ora di gioco, i bui sono a quota 10/20K ante 2K. Mimmopu primo a parlare folda K3, mentre Nelsoni con stack da 544K opta per un raise fino a 60K partendo da A7. Call di mercury10, chipleader con 653K, che nelle hole ha trovato una broadway QJ. Il flop regala a mercury la top, scendono infatti: 2J3. Nelsoni cbetta a 63K trovando il flat call di oppo che decide di non sbilanciarsi. Poi sulla quarta strada il T che apparentemente non dovrebbe cambiare gli equilibri, invece…
Check di Nelsoni e bet di mercury fino a 101K. La risposta di Nelsoni è un push diretto per i residui 419K: mercury si prende tutto il tempo messo a disposizione dal timebank poi decide di foldare la mano che lo avrebbe visto in enorme vantaggio prima del river.

Un colpo che vale morale e tante chips per Muhametaj che passa in cima alla classifica provvisoria con 733K contro i 381 di mimmopu e i 426 di mercury che di li a pochissimi minuti sarà, addirittura, player out.

Non è cambiato il livello dei blinds, mentre ha rosicchiato ancora qualcosa Nelson che ora ha superato, anche se di poco, la quota di un milione di chips.  Stavolta a rimaneggiare mercury  è una coppia di 77, che l’ex chip leader decide di difendere con l’intero stack rimasto a disposizione: primo a parlare ne mette 342.967 imponendo il fold a mimmopu. Di traverso sulla sua strada, però, c’è ancora Nelson questa volta con una monster impossibile da foldare: KK. Showdown e già sul flop arriva il set: 29K, che quasi non lasciano scampo. L’esigua unica possibilità sfuma al turn, dove scende un 5, seguito dal 6 che chiude il board. All’heads up si va con un divario diventato di notevoli dimensioni: 1.364K per Nelson e 217K per mimmopu.

Non è un caso che il confronto a due duri pochissimo, praticamente un minuto e una manciata di secondi. Di fronte si trovano due suited che tra l’altro vedono il runner up in vantaggio: KQ per mimmopu, e KT per Nelson. Push preflop di mimmopu e istant call del chipleader. Al flop 976 con l’apertura anche di un draw di colore per mimmopu. Dopo il turn che vede arrivare l’A le possibilità di vittoria sono quasi 90 a 10 per l’inseguitore. Nelsoni ha dalla sua tre dei quattro 8 per chiudere la scala e due  dei tre T rimasti nel mazzo: cinque outs e nessuna possibilità di split pot. Quando il double up sembra nelle corde del runner up arriva il T al river che chiude la partita. Mimmopu si consola con un secondo premio da 1.465… non malissimo.