Pubblicato il in News, People's Poker Tour, Poker

malta_2014_blogSabatino Giamella di Castellabate in provincia di Salerno è l’ultimo qualificato online per il People’s Poker Tour che prenderà il via a Malta il prossimo 12 giugno.
Esorcizzando anche il proprio nickname, il simpatico ‘nonfloppomai69’ ha concluso una partita memorabile soprattutto per l’epilogo che lo ha visto protagonista di un heads-up finale durato circa un’ora.

Quasi trecento mani sono state distribuite tra il vincitore ed il runner up dell’evento, Ambraomar a sua volta conquistatore della parte di montepremi che ha superato i 990 euro del ticket. Novanta euro per ambraomar, utili a ritentare la fortuna nelle prossime occasioni: stasera si ritorna in lobby per il pacchetto all-inclusive che insieme al buy-in del Main mette in palio anche le spese della trasferta.

Abbiamo detto del lungo heads-up e guardiamo allora nel dettaglio qualche mano giocata nella fase calda del confronto.

Bui a 500/1.000 e copertura del BB da parte di nonfloppomai69 (117K di stack) con T8, segue il check di Ambraomar (32K) dominato con 98. Flop con top pair per entrambi e immediata corsa ai resti: 258. Bet di 1.000 per Ambraomar e raise a 4k per nonfloppomai. Tribett all-in dell’original raiser e call del chipleader. Nel pot finiscono 65mila chips e se il turn, 6, non riesce a decretare un vincitore, sul river, a sorpresa, viene estratto il biglietto dell’inseguitore: esce 9ed il confronto continua con i player quasi appaiati. 85K per il player di Castellabate e 65K per il suo inseguitore.   

Mano successiva e grande rivincita per nonfloppomai. Ambraomar prima lancia un miniraise preflop con K4, e poi chiama la tribet dell’avversario che arriva fino a 5mila chips partendo con AQ. Sul flop scendono 68K e nonfloppomai opta per una bet da 5.100 coperta dall’oppo. Turn bianco con un 3 che però è capace di far divampare la sfida delle size: bet 5k per nonfloppomai e raise a 10K per Ambraomar. Reraise all-in per il futuro vincitore che nel caso dovesse perdere il colpo resterebbe con circa 20K. Non si fida Ambraomar e con una carta ancora da scoprire decide di foldare: le probabilità lo vedono sopra il 90% di chance ma la lettura del runner up parte da una serie di considerazioni anche frutto della history accumulata ai tavoli. Ritorna sopra i 100K nonfloppomai, 105 per la precisione, mentre scende sotto i 45 l’avversario che vuole ancora giocarsela…

La sorte però non arride all’inseguitore che qualche mano dopo trova un colpo difficile da digerire. I bui sono arrivati a quota 600/1.200 e nelle pocket del futuro vincitore c’è una coppietta, 33 che lo spinge a coprire, mentre con 42 non va oltre il check il runner up. Poi sul board arrivano tutti i motivi per incrementare la contesa: sul flop scendono J34, e ambraomar prova ad aumentare il valore del pot con un’uscita da 1.200 chiamata da nonfloppomai. Il turn è 2accolto dal check di ambraomar che quando il chipleader ne mette 2.400, va sopra fino a quota 9.600. Il round di puntate si conclude con il call di nonfloppomai. Al river arriva un 7♣ e ambraomar decide di non lasciare spazio a tentennamenti versando subito 18K coperti dal chip leader che mostra il suo tris vincente e incamera le oltre 60mila del piatto.

Super corto ambraomar si mette nella versione push or fold. L’occasione per l’all-in arriva solo qualche mano dopo: il futuro vincitore esce preflop fino a 4.800 con A5, dopo aver spillato A9 ambraomar non ci pensa troppo e manda i suoi 13K. Un board impietoso regala però la scala al chip leader che pure partiva dietro: 42Q-3-4. Il ticket servirà per realizzare un ponte tra Castellabate  e Malta.