Pubblicato il in News, People's Poker Tour, Poker

malta_2014_blogIl viaggio verso Malta, almeno questa volta, non è compreso nel premio, ma per Giorgio Bellanca non sarà un’impresa improba raggiungere la sede della prossima tappa del PPTour.  Muovere dalla Sicilia, Palermo è la terra natale del player vincitore del sat che puntava al Main, per approdare a Portomaso, sarà sicuramente l’impegno meno gravoso per ‘ilbellank’, questo il nick di Giorgio. La vera impresa, invece,potrebbe essere confermare anche nel torneo live il primo posto di ieri sera. Intanto Giorgio Bellanca si gode la soddisfazione di aver regolato un field di primo piano, assolutamente deciso a conquistare online il diritto a disputare la partita più importante del Tour.

Si è dovuto arrendere all’heads-up finale un altro player siciliano, castorina83 il nickname, che però grazie al superamento del montepremi garantito, si è aggiudicato una seconda moneta da 270 euro che, oltre alla copertura del buy-in, gli consentirà di provare ancora le qualifiche online giocando in bankroll.

La sfida a due era partita già con un grande vantaggio per il vincitore che aveva provveduto anche ad eliminare il terzo classificato. Bui 500/1.000: Bellanca spilla AK va con 2mila, fold di castorina, e reraise all-in per 12K di 19Lasara77 che in mano ha K9. Copre l’original raiser e showdown. Il board fa sperare l’inseguitore che al turn trova spazio anche per un eventuale gutshot: 467-8 queste le prime quattro carte, che andrebbero però corroborate da un 5 affinché si materializzi il sogno di un double-up. Al river invece scende A ed inizia il testa a testa: 144.442 per Bellanca contro le 30.558 di castorina.   

Un divario che si accentua addirittura con il passare del tempo e il susseguirsi delle mani. I bui sono fermi e castorina con KJ si limita a coprire il BB, ma Giorgio con A4 decide di mettere alla prova il suo avversario e pusha resti: call, e nel pot finisce un totale di 40.016 chips. KT6-7-4, e il double up è realtà. Ora i rapporti di forza sono circa 135K a 40K.    

Un’iniezione di liquidità e di buon umore per castorina che arriva a toccare quota 45K quando, a bui sempre fermi, si trova a spillare A6: una mano  che lo porta a versare nel piatto fino a 3 BB. Di fronte, però, Bellanca ha una monster, AK, e sceglie una size da 12K. La reazione di castorina è un push che non intimorisce per nulla Bellanca che copre. Il board materializza una situazione simile a quella già vista per l’eliminazione del terzo classificato: 8K4-7. Anche in questo caso per riequilibrare le sorti dell’incontro servirebbe un 5: al river scende invece un 2 che sancisce la vittoria finale e assegna il buy-in da 990 euro.