Piccolo slam ieri per Natuzzi: ticket per il Main e runner-up al Maniac

Piccolo slam ieri per Natuzzi: ticket per il Main e runner-up al Maniac

Dal 19 agosto arrivano i satelliti di qualificazione online per la prossima tappa del PPTour
Dal 19 agosto arrivano i satelliti di qualificazione online per la prossima tappa del PPTour
Quella di ieri è stata la serata di Giovanni Vito Natuzzi che nella lobby del poker è riuscito a strappare il ticket per il Main Event del People’s Poker Tour, valore 990 euro, ed a guadagnare contemporaneamente il secondo premio nel Maniac Monday da 10mila euro garantiti: solo per quest’ultimo traguardo vale 1.540 euro.

Una serata niente male, frutto delle qualità di 47_Bangkok_47, questo il nickname del player pugliese, ma anche merito dalla dea bendata che ha voluto assicurare a Natuzzi i colpi giusti nel momento migliore. Non è un caso se al final table per il ticket che porta al Main di Campione, il killer più temuto dagli avversari sia  stato proprio il vincitore che nel finale si è dimostrato inarrivabile.

A 4 left, quando i divari tra gli stack, almeno tra i primi due in classifica, erano ancora recuperabili inizia la cavalcata di Natuzzi. Bui 100/200, dopo il fold del primo giocatore, Bangkok con 49.500 chips fa x2 dopo aver ricevuto QQ. Fold di Fabride, secondo in classifica con 31.380 chips, e call di Nicivizio con 9♠8♠. Flop con un buona notizia per entrambi i giocatori nel colpo: Q28, check-check la reazione. Un po’ di action la genera l’A che scende sulla quarta: check di Nicivizio, bet da 490 di Bangkok e call. Poi la carta migliore per entrambi i player si materializza al river: 8. Al check di Nicivizio fa seguito il push all-in di Natuzzi visto dall’oppo a cui non basta il trips per battere il full di Bangkok che si porta a 53mila.

A tre left, poi, un colpo che è destinato a lasciare il segno soprattutto per il solco che produce tra il chipleader e gli avversari. Bui fermi e altro miniraise di Bangkok che ha ancora una monster pair di partenza, KK. Fabride con AQ tribetta arrivando fino a 722 ma si scontra frontalmente con la fourbet x2 di Bangkok: call di fabride a chiudere il round. Il flop dice 3J9: la size scelta da Bangkok è di 2.872, seguito dal call dell’oppo.  Al turn si accoppia il board, J, dinamica più o meno identica con size che lievita fino a 4.946: bet di Natuzzi e call dell’avversario. Canovaccio rispettato anche al river dove scende 7 e l’asticella si ferma a quota 5.692: bet e call. Il pot da oltre 30mila porta lo stack di Bangkok a quota 70.756, mentre i suoi avversari sono a 14mila e 5mila.

Il traguardo è a un passo ma le insidie possono nascondersi ovunque, anche se non per Natuzzi, almeno non ieri sera… Blinds a 125/250, fold di fabride, con A4 copre il grande buio 66artista66 che ha 5mila chips, check di Bangkok con un 83 davvero poco incoraggiante. Flop: T8A, una coppia a testa e bet da 575 chips per Artista inseguito da Bangkok. Al turn arriva 8, rendendo intempestivo il push da 4mila di Artista prontamente coperto dal chipleader. Servirebbe un altro asso e invece arriva 4 che migliora il punto di Artista ma non sufficientemente. L’heads-up ha inizio con Natuzzi avanti 75.654 a 14.346.  

Si parte alle 00:04 e si finisce alle 00:09. Blinds invariati e a fare la differenza ci pensa ancora una volta la starting hand ricevuta in dote da Bangkok: AA. Solito miniraise preflop e call di Fabride con J5 e 22mila chips di stack. Flop ancora utile ad entrambi i giocatori ma decisamente più amico di Natuzzi: A45, check del runner-up, bet da 525 di Bangkok e call. Il J che arriva al turn significa doppia per Fabride che si mette in check-raise, questa l’action: check, +1.300 di Natuzzi, raise a 2.777 e call del chipleader. River bianco con 8: ancora check di Fabride e push all-in di Bangkok che viene coperto dall’inseguitore. Con il suo set di assi Bangkok mette in cassaforte il ticket per il Main e si concentra sul Maniac Monday in corso.

Al torneo con 10mila euro in palio Bangkok non sfigura assolutamente, anzi per una lunga fase è anche in testa con uno stack davvero consistente ma le lancette ormai hanno da mezz’ora passato la soglia delle tre e forse, un po’ come Cenerentola, inizia ad offuscarsi lo smalto della dea bendata che non gli risparmia qualche bad beat. Come quando nel heads-up  conclusivo finisce a dover cedere il passo e la chipleading con KJ contro K3: stack di partenza 1.430.406 per Bangkok e 519.594 per assopoker123 che manda preflop trovando prima il call di Bankok e poi un tre sul board che sovverte gli equilibri di partenza: 639-7-5.

Dopo un quarto d’ora la mano finale, due broadway a confronto: KQ per Bangkok con 735.134 chips e AJ per assopoker123 con stack da 1.214.866. E’ il river che fa la differenza e cancella le speranze di un grande slam: 754-T-A. Prima moneta da 2.545 ad Assopoker123, e a Natuzzi una bella consolazione.