Pubblicato il in News, Press Area, Scommesse

Tra Coppa d’Africa, infortuni e squalifiche mancheranno Koulibaly, Albiol, Ghoulam e Chiriches, assenze pesanti in difesa che però non smuovono le quote: nel primo appuntamento di Serie A del 2017, il Napoli vola sul tabellone Microgame Group per la sfida di sabato contro la Sampdoria, contro cui è imbattuto dal 2010. Al San Paolo la vittoria degli azzurri è offerta appena a 1,28 (solo la Juve contro il Bologna è data a una quota più bassa) e l’«1» è quasi una certezza anche per gli scommettitori, visto il 98% delle giocate a favore della squadra di Sarri. Difficile per i blucerchiati scrollarsi di dosso le ultime tre giornate, nelle quali hanno conquistato un solo punto, e più in generale un rendimento insufficiente in trasferta, con una sola vittoria in nove partite lontano da casa. La scorsa stagione, comunque, la Samp uscì con un pareggio dal San Paolo e un’altra «X» si gioca a 5,75 (scelta nell’1,5% dei casi), mentre per il «2» (0,5%) si sale a 10,50. Quattro degli ultimi cinque confronti si sono chiusi con almeno quattro gol complessivi e con entrambe le squadre a segno: un altro Over 3,5 pagherebbe 1,97 (l’Over “standard” vale invece 1,45), il Goal vale 1,83.

Dalle aspettative spettacolo di Napoli a quelle molto più contenute della sfida al Castellani, dove Empoli e Palermo si giocano punti preziosissimi per la corsa alla salvezza. I quattro confronti disputati tra il 2014 e il 2016 sono finiti tutti in No Goal, esito anche stavolta favorito (1,83) visto che si incontreranno due dei peggiori attacchi del campionato. Avanti anche l’Under (1,65), mentre per il risultato finale le premesse sono dalla parte degli azzurri: l’ultimo ko con i rosanero risale al 2008, l’«1» è favorito a 1,95 e ha raccolto il 69% dei consensi. Il Palermo spera dopo il blitz con il Genoa e ci prova a 4,20 (13%), un altro pareggio dopo quello dello scorso marzo si gioca a 3,30 (18%).
Quotisti e scommettitori sono invece in disaccordo per il testa a testa al Mapei Stadium. Qui Sassuolo e Torino partono perfettamente alla pari, almeno in lavagna: per entrambe l’offerta è a 2,70, con il segno «X» a 3,20. Sulle giocate, però, pesa il pessimo momento dei neroverdi, sempre ko nelle ultime quattro partite tra campionato ed Europa League. Anche per questo su Di Francesco e i suoi è andato solo il 22% delle preferenze, con il Toro che dopo la scossa con il Genoa conquista il 49%. Totalmente in bilico, infine, la partita tra Chievo e Atalanta: i gialloblù sono avanti di pochissimo sia in quota (dove partono a 2,60) sia nel bilancio delle giocate (con il 24% del totale). Per la squadra di Gasperini è caccia ad altre conferme dopo la scalata al sesto posto, con il «2» a 2,90 (27%), il pari è però la soluzione più gettonata nelle scommesse, al 49% e quota 3,10. RED/Agipro