Pubblicato il in Giocate, Press Area, Scommesse

La speranza è ancora accesa e a tenerla viva sono anche bookmaker e scommettitori. Continua la rincorsa del Crotone alla zona salvezza, ora distante solo quattro punti, e nella 35esima giornata di Serie A i calabresi hanno una grande occasione. Giocano in trasferta contro il Pescara, matematicamente retrocesso, e sono nettamente favoriti dalle quote: sul tabellone Microgame Group il successo dei rossoblu è dato a 1,60 e ha raccolto un consenso quasi plebiscitario nelle giocate. L’86% delle scommesse è stato piazzato sul «2»: una tendenza su cui hanno influito i risultati più recenti (la squadra di Nicola è in striscia positiva da 5 partite) ma anche i precedenti, visto che è stato proprio il Crotone a vincere gli ultimi due scontri diretti. Bassissima la fiducia accordata al Pescara: i biancoazzurri vincenti sono dati a 5,25 e solo il 9% ha puntato su di loro. Il restante 5% delle scommesse è andato sul pareggio, piazzato a 4,25. L’ultima volta che il Crotone vinse a Pescara (nel 2009, in Lega Pro) la partita finì 0-1 (risultato dato adesso a 9,75), ma per il match di domenica le statistiche suggeriscono un finale carico di reti. Il Pescara ha la peggior difesa del campionato (75 gol subiti, una media di 2,2 a partita), buona ragione per puntare sull’Over: una gara con almeno tre reti vale 1,43. Sempre in chiave salvezza c’è da seguire il match dell’Empoli – quartultimo – contro il Bologna. Anche in questo caso le diverse motivazioni incidono molto su pronostico e flussi di gioco. Toscani avanti a 1,68 su Microgame e con un ampio consenso nelle giocate. Sette scommesse su dieci sono state piazzate su di loro, mentre il Bologna, ormai senza obiettivi, sale in quota fino a 5,50, mentre le scommesse sul «2» si fermano al 15%. Pareggio a 3,65: da segnalare che gli ultimi due confronti sono finiti con una «X» ed entrambe le volte il risultato è stato 0-0, un finale che adesso vale 10,50.
La 35esima giornata si apre sabato pomeriggio con Napoli-Cagliari, altro match dall’esito – almeno sulla carta – scontato. La vittoria degli azzurri, fondamentale per la rincorsa sulla Roma, vola bassissima, a 1,10 appena. Ci crede il 98% degli scommettitori. Nessuno o quasi ha azzardato un altro pronostico: a 10,00 il pareggio (allo 0,5%), a 24,00 il «2» (all’1,5%) che non si vede dal 2007 a Fuorigrotta. Le speranze di sorpasso del Napoli dipendono anche dal risultato di San Siro, dove la Roma parte sì da favorita contro il Milan, ma a quota più difficile: il «2» giallorosso viaggia a 2,15, ma ha comunque attirato il 63% delle puntate. Un altro scivolone per Spalletti, dopo quello del derby, vale 3,20 (sull’ «1» si è indirizzato il 21% degli scommettitori), mentre il pareggio è a 3,70. Da Milan-Roma dipende anche lo scudetto: se i giallorossi sbagliano, la Juve può matematicamente conquistarlo nel derby con il Torino, dove è più che favorita: bianconeri a 1,50 e con il 95% delle puntate su di loro. Il dispetto granata vale 6,25, ma solo il 2% pensa che il Toro rovinerà l’eventuale festa della Signora.
RED/Agipro