Pubblicato il in generiche, News, Press Area, Scommesse

Lewis Hamilton e Sebastian Vettel provano a calare il poker nel Gp d’Italia, che si correrà domenica all’Autodromo di Monza. Entrambi contano tre vittorie su questo circuito e con la quarta raggiungerebbero Nelson Piquet nell’albo d’oro del Gp, dove è Michael Schumacher a comandare con sei successi. Proprio Schumi fu l’ultimo pilota a portare una Ferrari in trionfo a Monza. Sebastian Vettel ci riproverà per festeggiare “sospeso” sul podio, sopra una marea di tifosi rossi: secondo i bookmaker ha buone possibilità di riuscirci, è dato a 3,25 sul tabellone Microgame, ma tra lui e la gloria si mette di traverso Lewis Hamilton. Il pilota della Mercedes – monoposto che si adatta meglio alle alte velocità del circuito – è favorito a 1,60 nelle scommesse sulla gara, e svetta anche in quelle sulle qualifiche. Il primo posto in griglia (sarebbe la sua pole numero 69 in carriera, l’ottava in questa stagione) è dato a 1,55, mentre Vettel davanti a tutti in partenza è dato a 3,75. Salvo sorprese, la sfida per il primo posto è un affare a due: i compagni di squadra dei favoriti hanno chance di inserimento, ma sono già distanti in quota: Valtteri Bottas della Mercedes è offerto a 6,00, Kimi Raikkonen – ancora in cerca del primo successo stagionale – sale fino a 10,00. La loro vera sfida è portare il massimo di punti alle rispettive scuderie, in ottica titolo costruttori: sul tabellone Microgame si scommette anche su chi si piazzerà meglio in gara, in un testa a testa tutto finlandese. È Bottas a correre da favorito, seppure di un soffio, rispetto al suo connazionale: 1,67 la sua quota, contro l’1,95 di Raikkonen. La vittoria è un miraggio per Daniel Ricciardo e Max Verstappen della Red Bull (rispettivamente a 35,00 e 50,00), ma anche per loro è aperto un testa a testa nel quale l’australiano – decisamente più in forma in questa stagione – è dato a 150 per l’arrivo davanti al suo compagno di squadra, offerto invece a 2,25.

AG/Agipro