Mondiali 2018; occhi puntati su Jahanbakhsh, bomber iraniano. Il 3-3 della Spagna dispensa regali

Mondiali 2018; occhi puntati su Jahanbakhsh, bomber iraniano. Il 3-3 della Spagna dispensa regali

La sfida, sulla carta, è impari. Ma in un mondiale carico di sorprese (e l’Iran è proprio una di queste) non ci sarebbe da stupirsi se ne arrivasse un’altra. Questa volta, peraltro, giustificata anche dalle statistiche del giocatore in questione: Alireza Jahanbakhsh, attaccante iraniano che quest’anno si è laureato capocannoniere del campionato olandese con 21 gol e sul quale è stato registrato un interesse del Napoli tempo fa. Domani, nella sfida tra Iran e Spagna, sarà protagonista di un faccia a faccia con un altro bomber di razza come Diego Costa e proverà a lasciare il segno anche nel mondiale, visto che il primo e unico gol dell’Iran fino a ora, è arrivato con un’autorete. Sul tabellone Microgame la rete di Jahanbakhsh alla Spagna viaggia a 5,85, sale invece a 16,50 la possibilità che sia lui il primo marcatore della gara. Infine, per chi ama la statistica e le quote “impossibili”, va segnalato che nelle ultime due partite in cui è andato a in gol l’attaccante iraniano ha entrambe le volte realizzato una tripletta. Un “hat trick” contro la Spagna si gioca a 175 volte la scommessa. Tutto più facile, a guardare le quote, per il suo “corrispettivo” Diego Costa, che non sarà stato protagonista di una grande stagione in campionato, sballottato tra Chelsea e Atletico Madrid, ma in questo mondiale ha già segnato due gol. La sua terza rete vale 1,90, mentre nelle scommesse sul capocannoniere è piazzato subito dietro Cristiano Ronaldo, a 8,50. Quanto alla partita di domani, la situazione quote sul risultato è analoga: Spagna nettamente avanti, a 1,18, pareggio a 7,00 e altro colpo iraniano a 16,50. Domani è anche il turno di Portogallo-Marocco, le altre due formazioni del Girone B. Quote nettamente sbilanciate a favore di CR7 e i suoi, dati a 1,65 per la vittoria. Pareggio a 3,70, mentre il colpo marocchino vale 5,75.

Gol di Ronaldo e 1820 euro in cassa: il colpo di uno scommettitore Microgame

ROMA – In quei palpiti finali di Portogallo-Spagna, a cercare la massima concentrazione erano almeno in due: Cristiano Ronaldo, che “visualizzava” il calcio di punizione decisivo con gli occhi fissi alla porta, e uno scommettitore di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), che su Microgame aveva puntato secco sul 3-3 finale tra portoghesi e spagnoli. Una giocata ormai quasi volata via, a meno che Ronaldo non fosse riuscito a tradurre in gol quel pallone. La parabola morbida, finita sotto l’incrocio, ha dato corpo alle speranze di qualificazioni portoghesi e materializzato 1820 euro per lo scommettitore, a fronte dei 28 investiti. 
MF/Agipro