In cima al Super Sunday una Regina di Cuori ma non è la Camassa che però finisce itm

In cima al Super Sunday una Regina di Cuori ma non è la Camassa che però finisce itm

Il Super Sunday da 20mila euro si è concluso la scorsa notte con l’incoronazione di una regina di cuori: heartqueen88 il nick della vincitrice che però non nasconde la testimonial Pamela Camassa.
La bellissima showgirl che insieme al compagno Filippo Bisciglia riveste il ruolo di promoter ufficiale del provider Microgame, era riuscita a superare il primo giorno del più ricco domenicale italiano.

Pur essendo stata capace di varcare il confine della zona a premi, ha concluso il suo torneo alla 30esima casella della classifica finale. Pamela, non è riuscita a conquistare un posto al final table e si è dovuta arrendere ad uno dei più classici cooler del texas hold’em: un all-in preflop chiamato con il supporto di una monster hand e uno stack ormai ridottissimo.

Quando mancavano dieci minuti alle 23, alla mano numero 310 e blinds da 4/8K, Pamela decide di utilizzare tutto lo stack residuo (circa 2 BB) per chiamare l’all-in dell’avversario (Ziosam00): allo showdown la bella toscana mostra due re, mentre per l’avversario ci sono due otto.

Per la statistica le chance sorridono a Pamela, almeno per l’80%, il board invece sovverte gli equilibri: arriva il terzo 8 sul flop ed è eliminazione per la Camassa. Epilogo obbligato ma condotta di cui poter andar fieri per Pamela che riceve anche un premio da 171 euro.

Ben più consistente l’accredito dell’avversario-killer: sarà proprio Ziosam00, dopo altre due ore di action, ad imporsi sul podio chiudendo con una medaglia di bronzo da 2.383 euro.

Davanti a lui solo Team_CDR, runner up del torneo, che ha ricevuto 3.385 euro e heartqueen88, vincitrice assoluta che conquista la prima moneta da 4.670 e spiccioli.

Tra i due finalisti decisiva un’altra mano singolare, anche questa caratterizzata da un board capace di sovvertire gli equilibri preflop.

Per il counter il colpo decisivo è il n°514, mentre l’orologio segna 1:16, i blinds sono a 40/80mila.
I due giocatori ricevono mani marginali: heartqueen 6 e 3 di picche, Team_CDR J e 9 dello stesso seme.

Miniraise per heartqueen e call di oppo, poi il flop: 10 e 8 di picche insieme ad un 3 di cuori, apparentemente marginale.
Check di Team prima che si scateni l’azione: bet 168K, raise 496K,  reraise all-in, e definitivo call di Team per 2.216.297 chips.
Su turn e river scendono rispettivamente K e 10 di cuori, due bianche che rendono fondamentale il 3 di heartqueen88 che vince il Super Sunday.

Il colpo chiude un heads-up durato 35 mani, incorona la regina di cuori e rilancia l’appuntamento con il domenicale di People’s Poker alle 21 di domenica prossima.