Quagliarella, ora l’assalto al titolo dei bomber: meglio lui di Ronaldo

Quagliarella, ora l’assalto al titolo dei bomber: meglio lui di Ronaldo

ROMA – Ha ritrovato la Nazionale dopo nove anni, ha segnato in azzurro il gol più “anziano” di sempre, a 36 anni e 54 giorni, è andato al di là di ogni record personale di segnature stagionali: la strepitosa annata di Fabio Quagliarella ora prevede un ultimo grande traguardo, il trionfo nella classifica dei cannonieri, che lo vede attualmente al comando con 21 reti. Il bomber della Sampdoria ha la piena fiducia dei bookmaker: il suo titolo sul tabellone Microgame è a 1,85. Una quota molto più bassa rispetto a quella di Cristiano Ronaldo, che dall’inizio di stagione ha sempre dominato nelle previsioni dei betting analyst, ma attualmente viaggia a 4,00. A far impennare la quota del portoghese è la combinazione di due fattori: i due gol in meno segnati finora e la prospettiva di un paio di settimane di assenza per infortunio. Meglio del portoghese è messo Piatek, che ha le stesse reti di Ronaldo (19), ma chance maggiori secondo i bookmaker, che lo danno a 2,20. Fra gli altri, può inserirsi realisticamente solo Zapata, ora a 17 reti: la sua vittoria finale varrebbe 7 volte la scommessa.