Pubblicato il in News, Poker, World Series Of Poker

 

 

Priscilla Chiffi e Gaetano Preite

insieme voleranno a Las Vegas

per realizzare un sogno comune.

Clicca per sentire l’intervista!

Con la tappa di Malta il PPTour 2011 è giunto esattamente a metà del suo cammino. Il giro di boa di quest’anno si chiama WSOP, un evento che, grazie allo storico accordo con la Caesars, ha assunto un importanza fondamentale nella storia del nostro Tour. Anche la scelta delle location ha un significativo valore simbolico: come l’anno scorso, siamo partiti dal Korona di Kranjska Gora, nel segno della continuità, per ritornare al Perla di Nova Gorica, che ha calato il sipario sul PPTour 2010 segnandone il punto più alto, e puntare con successo al nuovo record. Malta ci è servita per affermare la nostra presenza nel mondo del poker live europeo e sfidare i competitor in casa loro, nel paradiso mediterraneo dove hanno deciso di insediare le loro sedi. A Budva sfideremo nuovamente la sorte che allora provò a farci lo sgambetto, con l’intento di piegare nuovamente il fato alla nostra volontà e Las Vegas dimostrerà che se siamo arrivati fino a questo punto, non è stato un caso. Infine la chiusura in patria, a Campione d’Italia, perché ogni cammino, ogni viaggio, ogni avventura, per quanto lontano ti porti, deve concludersi con il degno, anelato ritorno a casa. Esattamente nel mezzo le World Series Of Poker rappresentano una vetta che fino a pochi mesi fa sembrava inarrivabile, un sogno un’utopia in cui coinvolgere e proiettare anche voi, primi artefici del nostro trionfo. Il segreto del nostro successo, infatti, siete voi, la nostra famiglia. Già, perché probabilmente noi non siamo ancora delle “stelle del poker” che vanno a “tutto gas” alla ricerca del “poker assoluto”, ma percorriamo il nostro cammino  nel rispetto di valori spesso dimenticati, certi che ci sia un modo alternativo di raggiungere obiettivi non meno ambiziosi, senza dimenticare che dietro ad ogni giocatore, dietro ad ogni nickname c’è un uomo, una donna, una vita, una storia unica e senza eguali. Ed è per questo che durante i nostri eventi live è possibile vivere momenti irripetibili di grande empatia e partecipazione, in cui le nostre vite si incrociano e si intrecciano, anche se per pochi giorni, spesso per poche ore, ma riuscendo a stabilire un legame duraturo, spesso indissolubile. Ogni tappa, ogni evento del People’s Poker Tour è un episodio unico di un’unica storia, con i suoi protagonisti e le sue vicende. Sorrisi di gioia e lacrime di delusione e che rimarranno nella memoria di ognuno di noi come le favole che ci raccontavano da bambini.

La tappa di Malta è senz’altro la favola di Priscilla Chiffi e Gaetano Preite, entrambi giocatori, ma prima di tutto compagni della vita, uniti da qualcosa che va al di là della passione per il poker e che in questo gioco hanno trovato un’ulteriore occasione per vivere nuove esperienze e nuove emozioni. Non hanno ancora il passaporto, ma fino a quel momento non è sembrato un problema. Lei è al primo live, gioca senza troppe aspettative, arriva 27ª e vince un ticket per il WSOP Ladies Championship, come migliore donna dell’evento. Gaetano, che fino a quel momento ha galleggiato a metà classifica e decisamente sotto average, sembra ritrovare nuovi stimoli e inizia la sua scalata. Ora ha come obiettivo vincere un pacchetto per Las Vegas, per poter volare con la sua Priscilla verso una meta fino a qualche giorno prima insperata. Scala la classifica e chiude il Day 2 in seconda posizione. Al Day 3 incontra un tavolo che sembra impossibile: Ranieri, Montagna, e soprattutto Andrea Benelli. C’è anche il futuro vincitore della tappa, l’enfant terrible Walter Treccarichi, a rendere la sua strada ancor più ardua. Ma DonTano, questo il nick di Gaetano, non molla e accede al tavolo finale dove elimina addirittura il favorito assoluto, colui il quale sembra debba vincere a mani basse il torneo: Andrea Benelli. All’heads up finale, con l’avversario non iscritto alla piattaforma, sa già di avere il pacchetto per il Main Event in tasca e gioca con rilassatezza. Arriva secondo, ma poco importa: il suo obiettivo non sono i soldi, ma il Casinò Rio e lo ha centrato in pieno! Il sorriso che Priscilla e Gaetano sfoggiano durante la premiazione rimarrà a lungo nei nostri occhi e, indipendentemente da come andrà a finire, sanno di aver aggiunto un tassello fondamentale nella storia del PPT.

Non meno toccante è la storia di Luca e Riccardo Corleone, due fratelli di Fiumefreddo Bruzio, Cosenza. Il primo ha vinto online un pacchetto per il side event da 1,000 dollari delle WSOP che si terrà il 1°luglio prossimo; il secondo, protagonista della tappa di Malta, vince il medesimo ticket grazie al 5° posto al Main Event. Intervistato, ai nostri microfoni non nasconde l’emozione per l’opportunità di vivere un’esperienza straordinaria come giocare alle World Series Of Poker insieme al fratello. Questo e tanto altro è il poker targato People’s.

A loro e a tutti quelli che ci hanno seguito e appoggiato, da casa e dal vivo, lo staff di People’s Poker porge il più sincero ringraziamento per averci regalato delle emozioni impagabili…

m.