Pubblicato il in News

Speriamo di eguagliare nell’on-line i successi dei live

Amici giocatori, 

ancora una volta ci ritroviamo a doverci scusare con voi per un blocco della piattaforma. 
Alla vigilia della partenza per il Montenegro, purtroppo, siamo qui a raccogliere decine di testimonianze che la macchina People’s viaggia a due velocità diverse. Da un lato la piattaforma, con i problemi tecnici degli ultimi due mesi, che sta portando all’esasperazione anche i giocatori più pazienti. Dall’altro l’organizzazione del Tour che, nella tappa di Budva della prossima settimana, potrà vantare un nuovo record: sarà il primo evento live al mondo con 20 tavoli con tecnologia RFID (conteggio automatico delle chips ad ogni mano).

Da un lato l’amarezza nel dover ammettere che certi passaggi – che in fase di test sembravano una “passeggiata” – oggi sembrano montagne insormontabili, dall’altro l’entusiasmo di vivere in una realtà in continua evoluzione.

Passiamo intere giornate a leggere i vostri commenti, perché sappiamo che l’anima di un blog è il contatto con i giocatori. Periodi come questo lasciano il segno: sapere, come detto fino ad ora, di essere parte di un’organizzazione così imponente e, allo stesso tempo, avere una così grande quantità di note negative fa molto male. Di una cosa vogliamo rassicurarvi: LEGGIAMO TUTTI I VOSTRI COMMENTI, anche quelli in cui ci augurate tutto il peggio di questo mondo. Proprio con estrema tristezza vorrei soffermarmi su quest’ultimo punto: siamo umani, come voi, imperfetti come voi. Ma lavoriamo, tutti i giorni provando a fare del nostro meglio, come lavorano giorno e notte i nostri tecnici per cercare di evitare che si ripeta in futuro quanto successo oggi e quanto successo tante, troppe volte negli ultimi 2 mesi. L’apparato di comunicazione (blog, tv, radio, etc.) è il più esposto di tutti e, proprio per questo, il più bersagliato. Più volte abbiamo provato a dare il nostro supporto, anche “tecnico” a voi e agli uffici preposti a questo. Talvolta, però, non possiamo sovrapporci o, peggio ancora, sostituirci alle strutture competenti (concessionari, servizi clienti, supporto tecnico, ufficio accrediti, etc.), ma solo fare da ambasciatori. Non ce ne vogliate, quindi, se qualche volta vi diamo l’impressione di stare in un angolino, in silenzio: nel frattempo continuiamo a raccogliere le vostre testimonianze, per girarle a chi di dovere, perché possa trovare la soluzione migliore, soprattutto quando ci ritroviamo di fronte a persone che esprimono educatamente il proprio pensiero, e fanno proposte costruttive. Ne citiamo uno su tutti ad esempio: “simplythebest” ci ha scritto una serie di commenti, nei quali esprimeva il suo parere, proponendoci alcuni suggerimenti e auspicava che i suoi messaggi potessero essere letti dal vertice Microgame (o, ovviamente, chi per lui abbia potere decisionale, aggiungerei io). Prima di scrivere questo articolo ho girato personalmente questi commenti al “grande capo”!

Perché abbiamo tutta la voglia di crescere e migliorarci, giorno dopo giorno. E possiamo farlo solo con voi e grazie a voi.

I latini usavano la frase augurale “Ad maiora!”, ovvero “sempre verso maggiori successi!”. 
Speriamo, al rientro da Budva, di poter davvero brindare con voi non solo al successo della tappa, ma soprattutto alla ritornata stabilità della piattaforma della più grande poker room italiana, la poker room della GENTE…

if   🙂