Challenge – Gli heads up chiudono la giornata, ma una sola sfida è arrivata all'epilogo…

Come ogni giorno, qui al Perla, alle 15 parte la competizione: oggi ci sarà l’heads Up, la sfida che vede contrapposti tre giocatori per ogni squadra, ognuno in un “testa a testa”, per un totale di 12 sfide. Le squadre sono contrapposte due a due: il sorteggio ha voluto che GD Poker debba giocare per prima contro la squadra di BetPro. Non appena finiranno le prime due squadre, andranno in scena gli scontri tra Sisal Poker e Winga Poker. Poi toccherà a noi, contrapposti alla squadra di iZiPoker e infine sarà il turno di Snai Poker e Unibet. Questi gli accoppiamenti, dai quali potrete anche :

Ore 15 – GD Poker vs. BetPro:

Erion Islamay vs. Mario Sfameni

Carla Solinas vs. Daniele Amatruda

Carlo Cavaliere vs. Marco Bognanni

Ore 16 – Sisal Poker vs. Winga Poker

Dario Alioto vs. Andrea La Rocca

Niccolò Caramatti vs. Rocco Palumbo

Andrea Carini vs. Giuliano Bendinelli

Ore 17 – People’s Poker vs. iZiPoker

Vito Erasmo Labarile vs. Alessandro Caria

Giuliana Celestini vs. Ettore Masala

Francesco Iannì vs. Lorenzo Gatti

Ore 18 – Snai Poker vs. Unibet

Riccardo Lacchinelli vs. Marco Della Monica

Matteo Taddia vs. Alessio Kullman

Giampiero Valentini vs. Matteo Urzia

 

16:05 – Si chiude la sfida tra le prime due squadre.

GD Poker 2 – BetPro 1. Questo il primo risultato di oggi dal Casinò Perla. Le tre sfide cominciano in contemporanea, ma poco dopo c’è il primo punto. Lo conquista Marco Bognanni per BetPro, battendo Carlo Cavaliere. Poco dopo, nella poker room arriva la notizia che Erion Islamay ha battuto Mario Sfameni. GD Poker ha pareggiato. Il punto finale lo conquista Carla Solinas, dopo che il loro heads up è stato spostato in arena, sul tavolo televisivo. Riesce a togliere tutte le chips a Daniele amadonk Amatruda. Già pronte a partire le due squadre successive.

17:15 – Pronostico rovesciato…

Con due giocatori del calibro di Dario Alioto, campione del mondo, e Niccolò Caramatti, i pronostici, prima dell’inizio, davano Sisal Poker in vantaggio. Ma il poker è così, basta un colpo fortunato, una mano giocata bene e si trova il coraggio e la determinazione di arrivare all’obiettivo. Sisal Poker conquista abbastanza presto il primo punto, ad opera di Andrea Carini, che sul tavolo televisivo vince due show-down su tre contro Giuliano Bendinelli. Gli bastano per portare a casa la vittoria. Poco dopo, però, Rocco Palumbo, che dimostrava grande sicurezza al tavolo, pareggia per la sua squadra, vincendo contro Niccolò Caramatti. Nel frattempo Dario Alioto e Armando La Rocca si spostano sul tavolo televisivo. Alioto è molto avanti e si teme che l’heads up duri solo pochi minuti. Invece, bastano due colpi fortunati e la situazione si inverte: Armando La Rocca, che aveva cominciato questo heads up quasi tremolante – complice anche la temperatura bassissima qui nella poker room del Perla – cambia completamente atteggiamento durante la partita e, vincendo, porta alla vittoria anche la sua squadra: Sisal Poker 1 – Winga Poker 2. Ora tocca ai nostri…

18:25 – Con il fiato sospeso fino all’ultimo istante…

Il primo punto per noi arriva abbastanza presto. Lo ha conquistato Francesco Iannì, in grande spolvero dopo la vittoria di ieri. Ciccio batte Lorenzo Gatti in un heads up in cui riesce a dominare sin dall’inizio: rosicchia mano dopo mano lo stack dell’avversario, che non riesce a trovare spunti per controbattere. Si arriva alla mano finale in un coin-flip: bui a 200/400 e Lorenzo apre rilanciando di 900. Ciccio, dopo aver visto che al suo avversario ne restano ancora 3.600, spillando K-Q rilancia fino a 2.200: ha già deciso di arrivare ai resti, se il suo avversario deciderà di spingere. Va proprio così: allo show-down Lorenzo mostra 5-5. Il flop regala il K al nostro Pro, che vince. People’s 1 – iZi 0. Poco dopo, però, sale Vito Labarile dall’arena: la sua espressione ci rende immediatamente l’idea di quello che è successo. Lo avevamo lasciato pochi minuti prima in grande vantaggio sull’avversario eppure, anche in questo caso, la situazione si era ribaltata. Alessandro Caria, da corto, aveva vinto uno show-down, portandosi leggermente sopra. I bui sono alti e Vito si accorcia ancora, così manda i resti con A-3 per aggredire. L’avversario chiama con A-2 e trova un 2 al turn che condanna il nostro Vito: è il pareggio. Le nostre speranze sono riposte nella “saggia” Giuliana. Considerata l’aggressività vista nella nostra Pro fino ad allora, scherziamo sul fatto di volerle cambiare l’appellativo: da “saggia” a “volpe”! Intanto siamo col fiato sospeso, perché lei e Ettore Masala continuano a scambiarsi le chips. I bui salgono e la nostra Flop60 è avanti: Masala apre in rilancio e Giuliana decide di metterlo all-in…instant call del player di iZiPoker e la Celestini esclama: “…instant call, è pieno come un uovo!”. Ettore Masala gira A-K e Giuliana Q-J. Il dealer decide di divertirsi, e di far stare noi col fiato sospeso: al flop gira Q-10-9, per la top pair alla nostra Giuliana e un draw di Scala gut-shot per il suo avversario. Al turn arriva il J: scala chiusa da Masala e doppia coppia per noi…riponiamo le nostre speranze il quel 9% che resta…accontentati: Q al river e il full per Giuliana Celestini ci regala la vittoria! People’s Poker 2 – iZiPoker 1.

19:35 – La terza sfida è ancora in corso quando arriva il verdetto…

L’ultimo verdetto di questa prima fase arriva quando Matteo “Rooney” Taddia sta ancora giocando giù in arena. Le due sfide nella poker room hanno dato due punti – e il passaggio del turno – al team Unibet. Primo ad essere eliminato e Riccardo Lacchinelli: comincia male per lui l’heads up contro Marco Della Monica. Nella prima mano il capitano di Unibet trova una Scala al turn e se la fa pagare bene dal funambolo, che aveva trovato la top pair al flop. Il primo piatto sposta 2.500 chips su uno stack complessivo di 10mila. Non trova fortuna nelle mani successive Riccardo Lacchinelli, che fa un’ottima lettura anche nella mano decisiva, quando arriva ai resti avendo trovato una bottom-pair al flop. È riuscito a far mettere tutte le fiches nel piatto all’avversario, che era in bianco totale. Ma mancano ancora due carte e, si sa, quando non è il tuo periodo devi aspettarti di tutto: al river arriva la coppia superiore, che regala la vittoria a Mario Della Monica e il primo punto alla sua squadra. Ci spostiamo al tavolo di Giampiero Valentini e Matteo Urzia, dove si susseguono gli show-down. Matteo Urzia è il giocatore più corto: vince e raddoppia. Poi raddoppia ancora e si porta avanti. La terza volta elimina il suo avversario. 2 a 0 per Unibet. Rooney Taddia, però, nell’heads up in arena, il più lungo, porta a casa la bandierina per Snai Poker. Punteggio finale: Snai Poker 1 – Unibet 2.

19:40 – Si va al sorteggio per le semifinali…

Si procede all’immediato sorteggio per l’abbinamento delle squadre: GD Poker è contro Unibet, People’s contro Winga. Per ora non si va allo scontro diretto tra le due squadre in testa alla classifica, GD e People’s. Unibet, per ora ha un punteggio relativamente basso. Però è anche la squadra con più players ancora in gioco nel Main Event, ben cinque. Un buon risultato in questa competizione potrebbe portare questa squadra ad essere la terza aspirante vincitrice del Challengesicuramente la squadra capitanata da Marco Della Monica darà del filo da torcere agli “arancioni” nelle semifinali che stanno per cominciare…

20:25 – Cominciano le semifinali…

GD Poker vs. Unibet, questa la prima sfida delle semifinali, con questi players seduti al tavolo:

Erion Islamay vs. Matteo Urzia

Carla Solinas vs. Alessio Kullman

Carlo Cavaliere vs. Marco Della Monica

20:45 – Per Erion è buona anche la seconda…

Vince anche questa sfida Erion Islamay, che si ritrova un colore “second nuts” al flop. Per Matteo Urzia la sfortuna di trovare una Scala al turn. Nasconde bene il punto Erion, fino alla fine, e porta via tutte le chips al suo avversario: 1 a 0 per GD su Unibet…

21:15 – Cavaliere inchioda Della Monica…

Dall’arena sale Carlo Cavaliere, sorridente: dice di aver giocato il suo miglior heads up di sempre. Buono per GD Poker, che si porta sul 2 a 0. Resta l’heads up tra Carla Solinas e Alessio Kullman, importante per l’attribuzione dei bonus. Per ora resta tutto sospeso fino alle 22:30, per la pausa cena. Si riprenderà da quest’ultimo testa a testa e dalla sfida People’s vs. Winga, in contemporanea… 

23:45 – Il primo verdetto è negativo, proviamo in appello…

Due dei quattro heads up in corso terminano a distanza di pochi minuti l’uno dall’altro: il primo è quello tra Carla Solinas e Alessio Kullman, che era cominciato prima della pausa cena: vince il giocatore del team Unibet, che piazza la bandierina per la sua squadra e aggiunge un bonus di 5 punti ai 15 conquistati con il piazzamento. Unibet è ora a 80 punti, GD Poker è in finale…

Si passa all’heads up cominciato alle 23 in arena. L’incontro apre l’ultima sfida delle semifinali, quella tra il nostro team e quello di Winga. Vito Erasmo Labarile e Rocco Palumbo, sul tavolo televisivo, si scontrano in un heads up davvero “tosto”. Si arriva tre volte allo show-down e il nostro Vito non ne vince uno. Nulla da fare, la prima è persa…

0:05 – Il flop condanna la ZiaFlop…

Un flop che mostra A-8-2 e un avversario – che ha giocato chiuso fino a quel momento – che arriva fino all’all-in. ZiaFlop ha in mano A-J e, nella sua lettura, l’avversario non può avere A-K o A-Q. Sottovaluta la possibilità di un tris settato e chiama. L’avversario scopre le sue carte: 8-8…ZiaFlop è out: ha il rammarico di non aver voluto foldare quella “maledetta” top-pair! 2 a 0 per Winga, ma speriamo ancora in Francesco Iannì che, nel frattempo, si sta spostando sul tavolo televisivo: la sua vittoria ci farebbe guadagnare 5 preziosissimi punti di bonus…

1:00 – Due cooler condannano anche Ciccio…

Quando la serata è storta non c’è nulla da fare: il nostro Pro Francesco Iannì, arrivato al tavolo televisivo, riesce a riportarsi avanti. I bui sono a 150/300 quando Bendinelli fa un mini-raise: Ciccio spilla Q-6 suited ed entra nel colpo. Il flop mostra Q-4-5 e Ciccio fa check. Bet dell’oppo e call del nostro player. Il turn è un 7. Alla top pair del nostro giocatore, si aggiunge un doppio progetto, di bilaterale e di colore, così stavolta è Ciccio a puntare. L’avversario manda i resti: Ciccio, che una miriade di outs, chiama. Si va allo show-down e l’avversario mostra Q-7, per una doppia coppia. Il river è bianco e Iannì resta con gli spiccioli…nella mano successiva fa un fortunoso double up, poi risale ancora un po’. Fino a quando spilla una coppia di Jack, mentre l’avversario lo metteva ai resti. Call scontato, e Bendinelli mostra K-9. Questo il flop: K-2-K seguiti dal nulla cosmico al turn e al river…non si poteva fare di più e anche Ciccio è fuori. È un secco 3 a 0 un po’ troppo spietato per noi! Aggiungiamo i 15 punti ai 124 conquistati finora e ci proiettiamo a domani, per trovare la giusta concentrazione sul Main…

1:15 – Comincia la finale…

Subito dopo comincia la sfida finale tra GD Poker e Winga. Gli heads up si alterneranno sul tavolo televisivo: i primi due a sedersi in arena sono Erion Islamay e Rocco Palumbo. Nella poker room ci sono Carla Solina contro Giuliano Bendinelli e Carlo Cavaliere contro Armando La Rocca. I tre giocatori di Winga hanno dimostrato di essere specialisti proprio nell’heads up. Vedremo quale delle due squadre vincerà questo torneo…

3:00 – Si chiudono i giochi, con un solo heads up finito…

Carla Solinas e il suo avversario vengono spostati sul tavolo televisivo. È lì che questo heads up si decide, proprio sul finire della giornata. La giocatrice di GD Poker riesce a portare il primo punto alla sua squadra. Per le altre due sfide dovremo aspettare domani alle 15, quando si riprenderà. Molto equilibrato il testa a testa tra Erion e Rocco, che chiudono, rispettivamente, con 20.850 e 19.150 chips. All’altro tavolo è avanti il player di Winga, Armando La Rocca, con 28.075 contro gli 11.925 di Cavaliere.

Domani alle 16 si ricomincia anche dal day 2 del Main Event, che vedrà impegnati tre giocatori del nostro team. In totale restano 20 players: Giuliana Celestini parte diciassettesima nel chip count generale, con una dotazione di 30mila chips, Vito Erasmo Labarile è settimo con 84mila chips e Demy Carbone è quinto, con 88mila chips. Il chip leader, Dario Alioto, ripartirà da 137mila.

Sabato e domenica, purtroppo, non ci saranno le dirette su People’s Radio, ma potrete godervi le immagini e gli approfondimenti del giorno prima a partire dalle 15 sulla nostra People’s TV…restate collegati!!

 

 

 

if   🙂