Challenge – Il Final Table si aggiorna a domani: alle 15 saremo in arena a tifare People's!

 

Dal Perla vi avevamo salutato questa notte alle 3, quando i due heads up ancora in corso up in questa finale erano stati interrotti per salvaguardare la resistenza fisica di tutti! Alle 15:00 è ricominciato il primo dei due testa a testa, utili per designare la squadra vincitrice di questa specialità: Carlo Cavaliere proverà a portare la vittoria alla sua squadra, GD Poker. Parte in svantaggio, con 11.925 chips, contro le 28mila di Armando La Rocca, player del team Winga.

15:45 – La Rocca gestisce bene e passa…

Non inventa nessuno colpo Armando la Rocca, piuttosto gestisce bene il suo vantaggio, con giocate regolari. Arriva a giocare lo show-down decisivo in una mano in cui parte in vantaggio: è addirittura  all’80 per cento, con una coppia di 6 contro la coppia di 4 di Cavaliere. Quando al flop esce il 6, Cavaliere prova a consolarsi esclamando: “…posso sempre fare un colore runner-runner!”…al turn Armando chiu il full, Carlo Cavaliere è “drawing dead” e Winga riaggancia GD! 1 a 1 e lasciano il posto a Erion Islamay e Rocco Palumbo, per l’incontro decisivo. Molto più equilibrata questa partita, in cui i due giocatori artono con stack quasi pari: 20.875 per Erion, 19.125 per Rocco. La squadra vincitrice prenderà 45 punti, per la seconda ce ne saranno 35: 30 più il bonus di 5 punti per aver vinto uno degli incontri…

Nel frattempo ci spostiamo nella poker room, dove sta per cominciare il day 2 del Main Event. Tre dei nostri sono pronti a farci sognare…e noi proveremo a raccontarvi anche questa storia…

16:20 – Erion si laurea campione di heads up…

Non delude la sua squadra Erion Islamay, che in mezz’ora riesce ad annientare l’avversario, portando a casa la vittoria. Un Palumbo completamente diverso rispetto a ieri, quando ci era sembrato molto più concentrato e aveva battuto anche il nostro Vito Labarile. 2 a 1 per GD Poker, che si aggiudica i 45 punti contro i 35 di Winga.

16:25 – Facciamo un po’ di conti, mentre ci giochiamo il tutto per tutto nel Main…

Nella classifica generale GD Poker, capitanata da Max Pescatori, è in testa con 175 punti. Segue People’s Poker con 139, poi Winga con 122. Nel Main Event, che probabilmente attribuirà i punti decisivi, sia noi che GD abbiamo 3 giocatori. Una soltanto per Winga, Carlotta Bulgarelli, che però parte seconda nel chip count generale. I nostri tre, Vito Erasmo Labarile, Giuliana Celestini e Demy Carbone sanno che dovranno dare il massimo e sperare in un po’ di buona sorte…

16:40 – Vito Labarile aggredisce ed elimina uno dei tre di GD Poker…

Nemmeno il tempo di arrivare nella poker room, che sulle scale vengo raggiunto da uno dei nostri che mi dice che il capitano, Vito Erasmo Labarile, ha cominciato ad aggredire il tavolo…uno dei malcapitati è Michele Simone, uno dei tre players ancora in gioco per GD, che viene eliminato dal nostro capitano. Doppia buona notizia per noi: piatto conquistato e diretto avversario eliminato. Michele Simone è ventesimo e porta altri 6 punti al suo team, che ora è a 181. Per GD Poker, però, c’è un’altra brutta notizia: Daniele Liotti, il più lungo dei tre di GD, che avrebbe dovuto ricominciare con 96mila chips, non ha potuto raggiungere il perla. Sarà in sit out fino all’esaurimento delle sue chips: abbastanza per poter sperare di arrivare addirittura tra i primi 10…

17:20 – Giuliana raddoppia e Rooney cade sfinito…

Un’altra buona notizia per noi: Giuliana, che continuava ad accorciarsi senza giocare, perché ha visto tutte carte pessime, trova una coppia di 8: l’all-in è scontato! Subito dopo di lei c’è Matteo Rooney Taddia, che con A-Q manda a sua volta i resti: tutti passano e sia va all’heads up in un classico coin-flip. I due 8 trovano addirittura un compagno al turn, così Giuliana raddoppia e Rooney resta corto…uscirà qualche mano dopo, ad opera del chip leader, Dario Alioto. Rooney è diciannovesimo e contribuisce a far lievitare il punteggio di Snai Poker di altri 6 punti, fino a 42…

17:40 – Restano in 16, e noi ci sdoppiamo tra poker room e arena…

Due eliminazioni sui due tavoli, a distanza di un minuto l’una dall’altra: prima Giuseppe Caciolo, eliminato da Michela “micia” Antolini, che si piazza diciottesimo e apporta 6 punti alla sua squadra, Unibet, che ora è a 86 punti. Subito dopo il nostro Vito elimina Stefano MrMojoRising Francescon di Snai Poker, che con il diciassettesimo posto guadagna altri 6 punti. Snai è ora a 48 punti e ha altri 2 players in gioco. Restano in 16 e si vanno a definire i due tavoli da 8. Quello di Giuliana e Demy si sposta in arena e noi proviamo a sdoppiarci per tenervi aggiornati…

18:20 – I cowboys di Lorenzo Gatti stesi da un gancio…

Lorenzo Gatti di iZiPoker è il più corto al tavolo del nostro Vito, che continua a spingere. Vito apre a 6.500 con A-Q (i bui sono a 1.500/3.000), lo chiama Marco Della Monica e Lorenzo Gatti manda i resti. Vito decide di foldare perché non ha posizione su della Monica, che deve ancora parlare. Della Monica, infatti, chiama: K-K per Gatti, J-J per il capitano del team Unibet. Il terzo gancio in quinta stende i cowboys del player di iZiPoker, che regala gli ultimi 10 punti al suo team. iZiPoker, chiude il suo Challenge a 60 punti. Restano in 15… 

19:00 – Aggiornamenti dall’arena…

Siamo nella poker room, dove risuciamo anche a seguire le giocate, quando ci arrivano notizie sull’eliminazione di Manuel De Chiara di GD Poker. È il quindicesimo classificato e, con i 10 punti conquistati, porta GD a 191. Nel frattempo, sul tavolo che stiamo seguendo direttamente c’è il double up di Matteo Urzia di Unibet, con A-A contro 10-10 di Gerardo DinoBreak Muro di Snai Poker. Vito Labarile è a 120.000 chips… 

19:45 – Giuliana raddoppia, mentre Dino è in “break” definitivo…

Assistiamo alla mano decisiva tra Gerardo DinoBreak Muro e Matteo Urzia: il giovanissimo attore, da small blind con una coppia di 7, chiama i resti mandati da Dino in late position, che mostra A-5. Board bianco e per Dino, stavolta, il break è definitivo! Altri 10 punti al team snai, che arriva a 58. Per loro resta in gioco solo Michela micia Antolini, per salvare il risultato finale. Dall’arena ci arriva la notizia che Giuliana ha fatto un double up ed è a 80mila. Stesso numero di chips per Demy e circa 90mila sono quelle di Vito. Il chip leader è sempre Dario Alioto, che ha quasi 300mila chips.

19:55 – Ultimi dieci punti per GD, che chiude a 201…

Qualche mano dopo è fuori anche Daniele Liotti. Come già detto, il player non ha potuto raggiungere il Perla e il suo stack è stato consumato dai bui. Esce in tredicesima posizione, regalando gli ultimi 10 punti alla sua squadra, GD Poker, che chiude questo Challenge a 201 punti, momentaneamente in vetta alla classifica. Ora si formano due tavoli da 6 e la nostra Giuliana viene spostata al tavolo nella poker room…

20:05 – Si va in pausa cena…e i nostri 3 campioni sono nella Top Ten!

Mentre viene annunciata la pausa cena arriva la notizia di due eliminazioni consecutive al tavolo televisivo: prima Valeria Bergomi, del team Unibet, poi Michela Antolini di Snai, rispettivamente dodicesima e undicesima. “Micia” Antolini regala gli ultimi 12 punti alla sua squadra, che chiude questo Challenge a 70 punti, in penultima posizione. Risultato impietoso con il team del mattatore Riccardo Lacchinelli, che raccoglie le firme per un evento in una località miracolosa…!

Con i 10 punti guadagnati dalla Bergomi, invece, Unibet si porta a 96 punti e, considerati i tre players ancora in gioco, si fa sempre più pericolosa…

Nella top ten ci sono anche i nostri tre eroi: Vito, Giuliana e Demy continuano a farci sognare…

L’appuntamento è tra un’ora e mezza, quando riprenderanno i giochi qui al Perla…

22:00 – Dario Rusconi è il decimo classificato…

Rimasto cortissimo prima della pausa cena, appena rientrato nel tavolo dei top ten, Dario Rusconi prova a spingere con 8-J suited: si ritrova faccia a faccia con il suo compagno di squadra, il bomber Nicola Ventola, che tira fuori due Assi dalla manica. Il board non aiuta Dario, che è eliminato e si classifica al decimo posto. Per il loro team, BetPro, sono 12 punti che, sommati ai 57 precedenti portano la squadra a 69.

22:20 – Demy “aggancia” la Bulgarelli…

Il nostro Demy è rimasto cortissimo: con i bui a 3.000/6.000 mette le 26mila che ha davanti nel piatto. Ultima a parlare è Carlotta Bulgarelli, che chiama: Demy mostra i ganci, la Bulgarelli le donne. La fortuna è dalla nostra parte, stavolta: Demy trova il terzo Jack al flop, che tiene fino in fondo. Double up del nostro giocatore, ai danni della bella giocatrice ligure, che resta con 40mila chips… 

22:50 – L’American Airlines di Kullman si schianta…

Alessio Kullman ha circa 50mila chips quando spilla A-A. In cosa sperare di meglio per un double up?? Manda tutto e trova un call: è Matteo Urzia, suo compagno di squadra, che mostra 7-7. Board bianco fino al turn, ma al river esce il quarto 7 nel mazzo. Sì, proprio il quarto, perché Carlotta Bulgarelli, subito dopo, dichiarerà di aver passato, tra le sue hole cards, proprio un 7! Kullman, sulla bolla del tavolo finale, è out…alla sua squadra, Unibet, vanno altri 12 punti: e sono 108, ai quali si sommano 5 di bonus, per un totale di 113.

Ci spostiamo in arena con una consapevolezza: siamo l’UNICA squadra ad arrivare con 3 giocatori al tavolo finale…e con una gran voglia di fare il tifo per Giuliana, Vito e Demy: GO PEOPLE’S GO!!! 

Mezzanotte – Comincia il Final Table…e Vito raddoppia!

Vito, Demy e Giuliana sono seduti uno accanto all’altro, nelle posizioni dalla 5 alla 7. Questi i loro rispettivi stack di partenza: 70mila, 37.500, 88mila. I bui sono a 4.000/8.000. Vito si presenta ai telespettatori di POKERItalia24 spingendo alla prima mano: è double up ai danni di Alioto, chip leader!! Noi facciamo il tifo e continuiamo a sognare…

0:15 – Sorte beffarda con Demy…applaudiamo ad un grande risultato

Demy Carbone, rimasto cortissimo, è di grande buio. I bui sono a 6.000/12.000 e lui non ha molto “ossigeno”. Carlotta Bulgarelli, da cut-off, lo costringe all’all-in. Demy spilla K-8 e decide di giocarsi il colpo. Carlotta gira K-10. La sorte si diverte con il nostro player: il flop è bianco, ma al turn spunta un 8 che illumina il nostro Demy. Subito dopo arriva un beffardo 10, che condanna il nostro giocatore all’eliminazione. Grande risultato di Damiano “Demy” Carbone, che contribuisce con i 14 punti guadagnati a farci salire ancora nella graduatoria. Con il bonus da 10 punti – per aver portato 3 giocatori al tavolo finale – ci portiamo a 163…

0:35 – Double up di Giuliana Celestini…

Giuliana Celestini è cortissima e, non appena spilla due carte “decenti” spinge. Il chip leader, Dario Alioto, è di grande buio e aggiunge la differenza, piuttosto esigua per lui. Giuliana ha l’Asso, il board è bianco e ZiaFlop fa double up con la sua high card. Tiriamo un sospiro di sollievo…

1:00 – Si chiude questo anticipo del tavolo finale. Appuntamento a domani…

La direzione del torneo e quella di POKERItalia24 hanno deciso di chiudere alla fine del diciannovesimo livello questa giornata. Ci aggiorniamo a domani, sapendo che i nostri due giocatori partono da corti. Questo il chip count:

1 – Dario Alioto (Sisal Poker) – 319.500

2 – Marco Della Monica (Unibet) – 288.000

3 – Matteo Urzia (Unibet) – 213.000

4 – Carlotta Bulgarelli (Winga) – 193.000

5 – Nicola Ventola (BetPro) – 158.000

6 – Giuliana Celestini (People’s Poker) – 64.000

7 – Vito Erasmo Labarile (People’s Poker) – 50.000

Ci sembra che la sorte ci sia avversa, ma noi continuiamo a sperare…

L’appuntamento è per domani, a partire dalle 15: tutti in arena a gridare “GO PEOPLE’S GO!”. 

 

 

if   🙂