WSOP 2013: tanta Italia al Main Event!

WSOP 2013: tanta Italia al Main Event!
Sergio Castelluccio, in una foto di PokerNews

Giornata da ricordare per i colori italiani al Main Event delle WSOP 2013, in un Day 2 A/B da brividi.

La notizia di Sergio Castelluccio al secondo posto provvisorio (360.500 chips), alle spalle del “golden bracelet” Jason TheMaster DeWitt (382.900), non può che dominare tutte le testate di settore, oltre a riempire di orgoglio noi italiani. Due grandi mani in avvio, di cui una in bluff, lo portano subito in alto, da dove non si schioderà fino alla fine della giornata.

 

Carlo Savinelli

Più travagliata la giornata di Carlo Savinelli, che a seguito del redraw, piomba ad un tavolo con due ossi duri, accomunati non solo dall’ambito monile d’oro, ma anche da un passato burrascoso, con problemi di alcol e droga. Alla sinistra si ritrova infatti Greg Merson (2 braccialetti), vincitore del Main Event lo scorso anno, alla destra The Mouth, il re del trash talking, colui che osa rilanciare contro il diavolo: Mike Matusow (4 braccialetti)! Il primo chiuderà il Day 2A all’11° posto (275.600), il secondo invece verrà eliminato, mentre Carlo, scampato all’agguato, passerà al Day 3 con la 49ª posizione provvisoria e 175mila chips.

 

In grande e costante ascesa l’astro di Walter “Cesarino” Treccarichi, che per il suo 23° compleanno si fa un gran bel regalo: il passaggio del turno con una strepitosa 12ª posizione, proprio alle spalle del campione in carica Merson.

 

Passano anche Daniele Guidetti, Max Pescatori, Salvatore Bonavena, Lacchinelli, Alioto e tanti altri, per un totale di 15 italiani che accedono al Day 3.

 

Questa sera nuovo shuffle up and deal, per una giornata ancora all’insegna del tricolore. Altri 26 connazionali, infatti, saranno impegnati nel Day 2C, tra cui i nostri amici Demy Carbone, Gaetano Preite, Alex Longobardi, Walter Ferrero, Marco Della Tommasina, Stefano Garbarino e Muhamet Perati.

In bocca al lupo a tutti e fate onore ai nostri colori!