WSOP 2013 – Obiettivo Day 3 nel mirino, ma il Day 2C non arride ai nostri colori…

WSOP 2013 – Obiettivo Day 3 nel mirino, ma il Day 2C non arride ai nostri colori…
Don Tano centra l'obiettivo Day 3, ora ha Day 4 è nel mirino!

Dopo un Day 2A/B decisamente positivi per i colori italiani, con ben 15 connazionali passati alla terza fase del 44° Main Event, le ultime notizie che arrivano da Las Vegas parlano, purtroppo, di una decisa inversione di tendenza. La C del terzo dei Day 2 previsti potrebbe sembra stare per “crisi”. Crisi dei nostri ragazzi, impegnati difendersi da

 

Partito con circa 53mila chips, i primi livelli di Alex Longobardi sono un vero e proprio calvario. Si scende prima sotto quota 40K, poi giù a 14. A questo punto sembra preso dallo sconforto. Fin quando non spilla due 10. Manda, l’oppo mostra due K. Il torneo del Doge si interrompe prematuramente, ma le speranze e i sogni infranti da due cowboys non cancella no le tre bandierine e il tavolo finale dello shootout.

 

Fare tanti progetti nella vita non sempre paga. Certo aiuta a tenere più porte aperte, ma quando si chiudono tutte contemporaneamente… allora la delusione raddoppia. Come dev’essere capitato nel caso di Walter Ferrero che dall’allettante prospettiva di un flushdraw e una bilatera, piomba nell’inferno dei drawing dead, perdendo in un colpo un pot da 200K e il posto a sedere.

 

Out anche Demy Carbone, il nostro qualificato online. Perfettamente in linea con il suo carattere riservato e cortese, non ci racconta la mano, perché lui il poker preferisce giocarlo e basta. Ora si godrà un po’ la città, prima di tornare dalla sua Monya…

 

Decisamente faticosa la giornata di Muhamet Perati, che dopo una serie di alti e bassi, chiude e passa al Day 3 con un risicato incremento dello stack: partito con 90.500, chiude con 93.000. Forse un piccolo passo per lo stack, ma un grande passo per il torneo di Supermet!

 

E a proposito di alti e bassi… arriva il turno di Don Tano. Prime ore al cardiopalma, come Gaetano Preite stesso le diefinisce su fb, ma la “carica bestiale” di chi lo supporta da casa, lo spinge sempre più in alto, in modo costante e inesorabile, fino a chiudere il Day 2C con 148mila chips!

 

Più lapidario Marco Della Tommasina: “Main event wsop 2013 si va al Day 3”, con un messaggio scaramanticamente fotocopia di quello che annunciava il passaggio al Day 2…

 

A causa del “generoso” fuso orario, non abbiamo ancora notizie ufficiali sugli altri amici impegnati nel Day 2C. Quindi, in attesa della pubblicazione del chipcount definitivo della giornata e di quello aggregato, incrociamo le dita e invitiamo tutti voi a fare lo stesso!