Pubblicato il in News, People's Poker Tour

Sono rimasti in dieci, divisi in due tavoli da cinque, e quando siamo oramai a meno 8 dalle due posizioni che contano più di tutto, cresce la curiosità per conoscere i finalisti del Campionato CHIP.
Hanno superato un cartellone di qualifiche durato diverse settimane e dopo aver agguantato la finalissima, ora sono pronti a darsi battaglia senza quartiere. L’appuntamento con le ostilità, sospese per una ‘tregua notturna’, è per questa sera ancora alle 21.35 quando ritornerà al tavolo la Top Ten del CHIP. Da assegnare subito stasera anche gli oltre 6mila euro del montepremi in palio: il pay-out vede già tutti i finalisti dentro la zona a premi, ma se per il decimo tornerà a casa con meno di 300 euro per il primo sono in caldo quasi 2mila euro cash.

La classifica provvisoria vede attualmente in vantaggio arcaliberty con 161.195 chips, ma con un average stack a quota 70mila c’è ancora una chance per tutti i concorrenti in gioco. Eccola qui di seguito la situazione con cui si sono lasciati la scorsa notte i giocatori:
1. arcaliberty 161.195 chips;
2. sergio951 139.640;
3. pokerista30444 136.663;
4. sat001 72.711;
5. flop60 61.503;
6. yesuichen 52.096;
7. scasssempre 19.495;
8. il_forgiatore 19.495;
9. donnare1 17.739;
10. valery85 3.394.

Per ridare speranza agli ultimi classificati, oltre che per esigenze di cronaca, vogliamo riportare la dinamica di una delle ultime mani giocate nel corso del primo round della finalissima. Si tratta di un colpo particolarmente significativo non solo perché ha consegnato la chipleading provvisoria ad arcaliberty ma anche perché ha comportato l’eliminazione di due player.
Nella mano akon75 e tt1008, entrambi cortissimi, spillano rispettivamente AK suited a picche e AJ off. Contro di loro gioca solo arcaliberty che parte con un poco incoraggiante 52 off. Il flop regala solo la prima parte di un sorriso, quella meno beffarda: scendono 582 tutte nere, e tutte picche. Comprensibile l’esultanza che deve aver espresso akon75, per lui un colore con le carte più alte e solo un rischio da allontanare…
Una possibilità remota che con le chips di akon e tt1008, già tutte dentro, non può che essere esorcizzata con tutti gli scongiuri possibili: poi, però, arriva il 5 sul turn e un river bianchissimo, ed si può solo immaginare la delusione di akon che ha lasciato la finalissima con uno scoppio fragoroso…
Ce ne saranno altri? Chi sarà penalizzato? Ma soprattutto gli equilibri del primo giorno saranno rispettati o si modificheranno radicalmente? Quanto durerà ancora la partita? Chi avrà accesso al final table e, ancora, chi conquisterà il diritto ad essere nell’heads-up live che a Saint Vincent, il prossimo 9 gennaio, decreterà il campione ed il vincitore dei pacchetti validi per disputare tre tappe del PPTour e il Main Event delle World Series of Poker. Per i primi verdetti, non resta che attendere ancora qualche ora…

ancora adesioni per il "Premio Popolarità"

Intanto, come ampiamente raccontato in questi giorni, è partita la gara per il Premio Popolarità che terrà banco fino alla fine dell’anno. Alla mezzanotte del 31 si interromperanno le operazioni di voto e saranno proclamati i 4 vincitori che divideranno i 10mila euro del premio in palio. Ricordiamolo, per votare è necessario essere amici della pagina Facebook di People’s Poker Network, poi semplicemente va espresso il proprio gradimento su una delle 18 fotografie degli altrettanti concorrenti in gara. Votare dà anche la possibilità di partecipare all’assegnazione dei 10 ticket per tornei a montepremi garantito: i primi cinque ingressi saranno assegnati per il Christmas Coffee del 28 dicembre.
della Top Ten dei superfinalisti ancora in gara ben cinque sono anche in competizione per il Premio Popolarità: riuscirà qualcuno ad aggiudicarsi addirittura il grande slam? Dipenderà anche da voi…