CHIP 2013/2014 – Il Premio Popolarità spinge alle stelle la pagina facebook del Network

CHIP 2013/2014 – Il Premio Popolarità spinge alle stelle la pagina facebook del Network

Il Premio Popolarità continua a spingere il campionato CHIP 2013/2014 in cima agli argomenti di discussione e partecipazione preferiti dai giocatori della nostra community.
Sulla pagina fan di Facebook dedicata al People’s Poker Network continuano a giungere a ritmo serrato i ‘LIKE’ con i quali si costruiscono le graduatorie dei 18 player in gara.
Per partecipare alle votazioni, è bene ricordarlo, c’è tempo fino alla mezzanotte del 31 dicembre, quando gli equilibri raggiunti determineranno i piazzamenti definitivi. Per votare nella vetrina creata per l’occasione, è necessario solo aver cliccato ‘Mi Piace’ proprio sulla pagina del Network.

Le scelte e le preferenze del pubblico, poi, determineranno a chi assegnare i diecimila euro in palio e divisi tra i primi quattro classificati: 5.000 al più votato, 2.500 al secondo, 1.500 al terzo e mille per il quarto.
Vincere non sarà un’occasione solo per i concorrenti in gara: ben dieci ticket per tornei a montepremi garantito, infatti, saranno affidati ad altrettanti fortunati votanti!
I primi 5 ticket saranno selezionati per l’iscrizione al Christmas Coffee del 28 dicembre con 7.500 euro in palio, gli altri, invece, verranno scelti per un torneo di eguale buy-in da disputare subito dopo le festività natalizie.
Una possibilità ulteriore di partecipazione che insieme alla voglia di primeggiare dei concorrenti, come detto, sta spingendo verso l’alto il gradimento del campionato CHIP anche nel termometro dei social network. Una testimonianza arriva direttamente dal numero di like che sta spingendo la pagina del Network verso la soglia critica delle 10mila persone favorevolmente contattate.

Sono diversi i giocatori in competizione che stanno pianificando vere e proprie strategie di marketing per poter catalizzare il maggior numero possibile di voti sulla propria immagine: si va dal messaggino spam via telefonino, fino alla catena di Sant’Antonio che proprio attraverso i social viene veicolata ad un numero impressionante di utenti.
Non manca chi ha deciso di utilizzare i canali messi a disposizione proprio da Facebook ed utili a ‘comprare’ i like su un singolo post. Un modo per suscitare il gradimento non proprio ortodosso, per quanto legittimo. Sarebbe, infatti, sicuramente preferibile veicolare la propria immagine in maniera meno artificiosa, cercando di risultare magari simpatici e poggiando il successo riscosso sull’efficacia dei messaggi collegati, piuttosto che sulle pose fotografiche scelte.
Ma come recita l’adagio francese ‘a la guerre comme à la guerre’, e quindi impossibile frenare la voglia di protagonismo dei giocatori, tutti abili pokeristi, e quindi anche capaci di calcolare il ritorno di un investimento realizzato per spingere sui social network la propria candidatura. Comprensibile la grande attenzione visto che in palio c’è un premio simile a quello che potrebbe ottenere il primo classificato di un torneo da 30mila euro.
Certo, noi, che fino ad oggi abbiamo mantenuto un’equidistanza utile a salvaguardare tutti gli equilibri, oggi riteniamo utile ufficializzare la nostra preferenza, e allora diciamolo: tifiamo per quelli che i ‘like’ se li conquistano uno ad uno, ‘rompendo le scatole’ agli amici o ai parenti, proponendosi con la propria faccia piuttosto che con la propria carta di credito. Ma tant’è!

ancora adesioni per il "Premio Popolarità"

Chi la spunterà in questa competizione ipermoderna, assolutamente inimmaginabile fino a qualche anno fa, è un dato che potremo conoscere solo il 31 dicembre a mezzanotte.
Fino a quel momento, è il consiglio che questa volta diamo a tutti i concorrenti, come recita una delle regole auree del marketing, l’importante è che se ne parli…