Pubblicato il in News, Press Area, Scommesse

Dopo il brutto ko interno contro l’Atalanta gli scommettitori “sfiduciano” il Napoli. Gli azzurri giocano domani l’andata delle semifinali di Coppa Italia, in trasferta contro la Juventus, e pochissimi, secondo i dati Microgame Group appena il 3%, hanno scelto il successo della squadra di Sarri, sul quale si punta a 4,60. Un trend di gioco influenzato anche dai precedenti assolutamente negativi: in sei partite allo Stadium il Napoli è sempre andato ko. Dunque la Juve gioca da grande favorita, a 1,83, e ha fatto il pieno di puntate: l’87% degli scommettitori ha scelto il segno «1». Del resto, la media interna dei bianconeri è sempre più impressionante: considerando tutte le competizioni, la squadra di Allegri non perde in casa dal 23 agosto 2015, prima di campionato contro l’Udinese. Una scommessa su dieci è andata sul pareggio, sul quale si gioca a 3,45. Il gap in quota tra Juventus e Napoli si riduce nelle scommesse sulla qualificazione in finale. Per i bianconeri il passaggio del turno vale 1,55, gli azzurri avanti sono dati a 2,35.

Gli strascichi dell’ultimo turno di campionato si fanno sentire pesantemente anche nella semifinale di mercoledì sera, il derby della Capitale tra Lazio e Roma. I giallorossi sono tornati da San Siro con un risultato pesantissimo (1-3 contro l’Inter) e un Nainggolan in forma stratosferica. Anche loro fanno il pieno di scommesse e fino a questo momento hanno catalizzato il 92% delle puntate sull’incontro. Un risultato ancora più sorprendente se si pensa che le quote sono equilibratissime. Il successo giallorosso è avanti, ma di poco, a 2,55. Paga invece 2,80 la vittoria della Lazio, che non è andata oltre il 5% delle giocate e che non vince un derby dal fatidico 26 maggio 2013, quando conquistò la Coppa Italia proprio ai danni dei giallorossi. Solo il 3% ha invece puntato sul pareggio, dato a 3,30. Bilanciato anche il pronostico sulla qualificazione in finale: Roma ancora favorita a 1,67, per i biancocelesti la quota sale a 2,10.