Pubblicato il in Giocate, News, Press Area, Scommesse

Sognare è lecito, anche (e soprattutto) perché la quota è da impazzire. Una scommessa da piazzare nell’euforia della festa promozione. Benevento il delirio dopo lo storico salto in Serie A, un evento che l’estate scorsa, da neopromossa in B era quasi incredibile da prevedere. Così come adesso è incredibile pensare a un altro exploit dei sanniti. Campioni d’Italia alla prima partecipazione in A. Normale, logico, che la quota sia alle stelle: 750 volte la posta. Stessa sorte tocca alle altre neopromosse, Verona e Spal. Vincere il titolo con una squadra neopromossa è un’impresa sportiva riuscita a pochissimi allenatori entrati nella storia: Brian Clough, con il Nottingham Forest nel 1978, Otto Rehhagel – lo stesso che portò la Grecia in trionfo agli europei del 2004 – con il Kaiserslautern nel 1998. Chissà…ma tornando alla realtà delle quote il pronostico appare blindato. La Juve punta il settimo trionfo di fila ed è davanti a tutti a 1,80 sul tabellone Microgame. I quotisti assegnano al Napoli il ruolo di antagonista: sugli azzurri si punta a 5,00, mentre la Roma paga il cambio alla guida. I giallorossi sono terzi favoriti a 7,50. Con le nuove proprietà disposte a spendere e spandere, anche l’Inter (a 10,00) e il Milan (a 15,00) potrebbero entrare nella lotta scudetto secondo i bookmaker. Decisamente più alte le quote di Lazio (a 80,00), Fiorentina (a 100,00) Atalanta (200,00) e Torino (250,00). Da impresa quelle di Udinese, Sassuolo, Sampdoria, Genoa e Bologna (tutte a 500,00), mentre a 750,00 assieme al Benevento si trovano anche Chievo, Cagliari e Crotone.

AG/Agipro